Un colpo di spugna e via, con un progetto completamente nuovo. La Honda CRF250R 2018 volta pagina rispetto al model year precedente con il chiaro obiettivo di mettere radici ai vertici della combattutissima classe MX2.  La rivoluzione tocca ogni singolo aspetto della moto,dalla meccanica alla ciclistica, passando per nuove plastiche che danno alla moto un’aria più snella e permettono una maggiore libertà di movimenti al pilota. Vediamo quali sono le novità principali, partendo proprio dal motore.

SENZA FINE
Il nuovo monocilindrico della CRF250R 2018 alza l’asticella delle prestazioni, con nuove misure superquadre (alesaggio e corsa di 79×50,9 mm) che lo portano a girare meglio agli alti, complici anche valvole di diametro maggiorato (33 mm in aspirazione e 26 allo scarico). Il risultato è un incremento della potenza massima del 9%, che resta praticamente costante per circa 2.000 giri, e un intervento del limitatore che si eleva di 900 giri. Dagli 8.500 giri in su, insomma, è tutta un altra musica rispetto al passato e la differenza si tocca con mano al cancelletto di partenza.
PARTENZA A RAZZO
I test comparativi in accelerazione fatti in Honda parlano di mezza moto di vantaggio per il model year 2018 su quello 2017 già nei primi dieci metri percorsi, che diventa una moto intera ai 30 metri
Sempre sul fronte distribuzione va segnato l’aumento dell’alzata delle valvole, che hanno ora un angolo incluso inferiore. Nuovo alche il rivestimento DLC dei bilancieri e inedite le molle di richiamo a sezione ovale. Il pistone è di tipo “bridged-box”, una primizia in casa Honda, e il rapporto di compressione sale da 13.8:1 a 13.9:1. La camera di scoppio respira meglio, con un corpo farfallato da 46 mm e condotti rettilinei e compatti, ben accordati con quelli di scarico. L’albero motore è più leggero di 350 grammi e tutti i componenti all’interno del basamento si compattano per ridurre gli ingombri. Tra le chicche spicca l’avviamento elettrico di serie, il cui arrivo comporta un aumento del peso di solo 1 kg, grazie anche alla batteria agli ioni di litio da soli 650 grammi. Anche il cambio a cinque marce si mette a dieta e perde 200 grammi, mentre la prima e la seconda sono accorciate e la corona perde un dente.

Per adattarsi al meglio alle esigenze del pilota e alle condizioni incontrate, la CRF250R 2018 dispone di tre modalità di guida: Standard, Smooth e Aggressive.

DIETA FERREA
Il telaio è invece ripreso pari pari dalla sorella maggiore la CRF450R. In questa sua settima generazione sfrutta travi in alluminio dalla forma rastremata e sposta il baricentro leggermente più in basso (-1,4 mm) e verso il posteriore. A beneficiarne è la motricità, nonostante il passaggio a un forcellone appena più corto. Il telaietto reggisella in alluminio forgiato pesa due etti meno del predecessore e dà una mano a contenere la massa totale in 108 kg con il pieno di benzina. Un piccolo risparmio di peso (220 g) lo assicura anche il già citato forcellone, sempre in alluminio e infulcrato 39 mm più in basso. La forcella è nientemeno che una Showa da 49 mm a molla elicoidale e ultra regolabile, che evolve il kit utilizzato sulle moto ufficiali che corrono nel campionato MX giapponese.

Notevoli anche i freni a disco a margherita da 260 e 240 mm e i cerchi in alluminio con raggi a montaggio diretto, per una riduzione delle masse non sospese. L’ultimo gioiello? Il serbatoio in titanio da 6,3 litri, ereditato a sua volta dalla CRF450R, che pesa solo1.039 grammi, oltre mezzo chilo meno del vecchio serbatoio in plastica. Ecco infine la scheda tecnica completa.

 

MOTORE

Tipo

Monocilindrico 4T, raffreddato a liquido, 4 valvole DOHC

Cilindrata

249,4 cc

Alesaggio x corsa

79 x 50,9 mm

Rapporto di compressione

13,9 : 1

Capacità totale olio

1.250 cm3

ALIMENTAZIONE

Tipo

Iniezione elettronica PGM-FI, con selezione mappature EMSB

Capacità serbatoio

6,3 litri

IMPIANTO ELETTRICO

Accensione

Elettronica transistorizzata

Avviamento

Elettrico

TRASMISSIONE

Frizione

Multidisco in bagno d’olio

Tipo di cambio

5 marce, sempre in presa

Trasmissione finale

A catena

TELAIO

Tipo

Doppio trave in alluminio

CICLISTICA

Dimensioni (LxLxA)

2.183 x 827 x 1.274 mm

Interasse

1.486 mm

Inclinazione cannotto

27,5°

Avancorsa

116 mm

Altezza sella

957 mm

Altezza da terra

327 mm

Peso in o.d.m. con il pieno

108 kg

SOSPENSIONI

Anteriore

Forcella Showa a steli rovesciati da 49 mm

Posteriore

Monoammortizzatore Pro-Link Showa

RUOTE

Anteriore

A raggi, cerchi e mozzi in alluminio

Posteriore

A raggi, cerchi e mozzi in alluminio

PNEUMATICI

Anteriore

80/100-21” Dunlop MX3S

Posteriore

100/90-19” Dunlop MX3S

FRENI

Anteriore

Disco wave da 260 mm, pinza a due pistoncini

Posteriore

Disco wave da 240 mm, pinza singolo pistoncino