Kawasaki Z250 SL

La famiglia “Z” di Kawasaki si arricchisce con una versione dedicata ai più giovani. Equipaggiata con un monocilindrico 4 tempi, è in mostra a EICMA in questi giorni

Nel resto del mondo le moto di piccola cilindrata sono una realtà da molti anni. In Europa, invece, e in particolare in Italia, lo sono diventate da poco. Kawasaki è stata la prima a credere nel mercato delle “piccole”, prima con ZZR 250 e poi, nel 2008, importando dal Giappone la Ninja 250. La nuova Z va nella stessa direzione.La Kawasaki Z250 SL è equipaggiata con un monocilindrico 4 tempi di 249 cc raffreddato a liquido, inserito in un telaio a traliccio; lo stile deriva da quello delle sorelle maggiori Z800 e Z1000. Caratterizzata da dimensioni compatte, mostra una posizione in sella sportiva con le pedate arretrate e il manubrio piuttosto alto per favorire l’agilità e migliorare il controllo della moto. Il reparto sospensioni è affidato a una forcella telescopica con steli di 37 mm e a un ammortizzatore regolabile su cinque posizioni nel precarico della molla. A frenare la piccola Z pensano, invece, un disco da 290 mm davanti e uno da 220 al posteriore. L’ABS è proposto come optional.