Novità SYM 2019, arrivano le moto

L’azienda di Taiwan SYM porta all'EICMA un mare di novità. Tra scooter e moto, ce n’è realmente per tutti i gusti.

29 ottobre 2018 - 13:10

C’è chi a EICMA 2018 farà bottino pieno. Una delle aziende con lo stand più florido sembra essere SYM, che per il 2019 si allarga presentando novità moto e scooter. Partendo dalle più interessanti, sfila la versione definitiva del SYM LT presentato l’anno corso, all’anagrafe TL 465.

Questo maxiscooter con ruote da 15” sfrutta un motore bicilindrico frontemarcia raffreddato a liquido da 465 cc, con distribuzione bialbero, cambio automatico CVT (integrato nel motore) e trasmissione finale a catena, capace di erogare 40 cv tra i 6.500 e i 7.550 giri. Il motore alloggia in un telaio perimetrale, mentre il reparto sospensioni sfrutta una forcella a steli rovesciati e un monoammortizzatore regolabile nell’idraulica e nel precarico. Non solo: essendo posizionato all’esterno e dotato di una particolare ghiera, che ne aumenta l’interasse, può regolare l’altezza del retrotreno a seconda delle esigenze, una soluzione questa dell’altezza regolabile del retrotreno che ricorda un po’ quella adottata dal Gilera Nexus. La sella è a 800 mm da terra e il vano è in grado di contenere un casco integrale. Il serbatoio è più che sufficiente, 13 litri, e le luci sono full LED. E c’è una promessa, che conoscendo SYM siamo certi sarà mantenuta: il prezzo sarà molto competitivo.


Ruota alta
Il capitolo scooter si arricchisce di due player importanti. Il primo, HD, è un gradito ritorno per SYM. Con un potente motore monocilindrico da 300 cc, il ruota alta si presenterà con finiture curate, capiente vano sottosella e un design modaiolo anche se non così originale.

Ad affiancarlo ci sarà il nuovo Joymax 300 Z: ha le stesse caratteristiche meccaniche del Joymax 300 (motore da 278 cc e 27 cv, doppio ammortizzatore posteriore, ruote basse, ecc.), ma grazie all’allestimento più essenziale avrà un prezzo ancora più competitivo. Due caschi sotto la sella, parabrezza regolabile ma luci non a led.
Non solo scooter
Da quest’anno SYM avrà a catalogo anche un paio di moto di piccola cilindrata. La prima si chiama NH 125 ed è un’endurina tuttofare con un monocilindrico raffreddato ad aria. Il telaio è in acciaio, le sospensioni tradizionali, la sella bassa e il manubrio largo e alto. È disponibile in due versioni, T dedicata agli esploratori (cerchi a raggi da 19-17”, maniglie per il passeggero, pneumatici semi-tassellati), X pensata invece per chi guida esclusivamente su strada (cerchi in lega da 17”, pneumatici stradali, manubrio a piega bassa).

Ad affiancarle sullo stand ci sarà una piccola café racer chiamata Wolf CR300. Sfrutta un motore monocilindrico raffreddato a liquido e un telaio tubolare in acciaio. Saprà farsi strada nel sempre più affollato segmento delle moto per neopatentati A2?

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

10 domande (e risposte) su
BMW C 400 GT

Suzuki
Torna la DR BIG?

Honda
Super CBR in arrivo per vincere in SBK