Moto Guzzi Fast Endurance, l’aquila torna in pista

Al Motor Bike Expo è stato presentato il programma definitivo del Moto Guzzi Fast Endurance, campionato monomarca "poca spesa, tanta resa"

24 gennaio 2019 - 11:01

All’EICMA 2018, stand Moto Guzzi, accanto alla splendente V85TT era esposta anche una V7 III, senza fari e con due scultorei ammortizzatori Ohlins. Non si trattava di una special di qualche sconosciuto customizzatore ma della moto che sarà protagonista del trofeo Moto Guzzi Fast Endurance. Una competizione che in questi giorni, al Motor Bike Expo, è stata raccontata direttamente dal presidente FMI, Giovanni Copioli: sarà un campionato composto da cinque tappe, con equipaggi di due piloti, che decreterà il ritorno di Moto Guzzi tra i cordoli delle piste. Come una volta.
Info e prezzi

Diamo qualche informazione utile. Per partecipare serve naturalmente una Moto Guzzi V7 III – nuova o usata, non fa differenza – equipaggiata con il kit ufficiale (3.300 euro + IVA, escluso il montaggio) che per la cronaca è stato sviluppato dai fratelli Guareschi, Vittoriano (ex collaudatore Ducati MotoGP, ricordate?) e Gianfranco, artigiani esperti dei bicilindrici di Mandello del Lario. Un kit che comprende scarico aperto, filtro aria più sportivo e una mappata alla centralina, oltre a due ammortizzatori Ohlins al posteriore e un kit per la forcella (pur sempre Ohlins: molle e pompanti). Semimanubri, pedane arretrate, kit coprifaro, tabelle portanumero e pneumatici Pirelli Phantom Sportscomp RS chiudono la fila.
Altre info

Al prezzo di moto e kit bisogna però aggiungere i 1.250 euro d’iscrizione (350 euro per una sola gara), che comprende il primo treno di gomme. Le gare, come anticipato, sono cinque: Varano il 14 aprile, Vallelunga il 19 maggio, Magione il 23 giugno, Adria l’1 settembre, e Misano il 13 ottobre. Sono previsti due turni di qualifica da 20 minuti il sabato (per ciascun pilota), mentre la domenica si parte come alla 24 ore di Le Mans: a piedi. E poi via, un’ora filata di gara, con turni al massimo di 15 minuti per ciascun pilota. Può interessare? Meglio affrettarsi: le iscrizioni chiudono il 31 marzo e per partecipare è necessario essere licenziati… No, non dal proprio capo, ma provvisti di licenza per correre. Per qualsiasi informazione, comunque, potete scrivere a epocasport@federmoto.it.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Yamaha MT-125 2020, arriva il motore a fasatura variabile

KSR Group, un mondo a due ruote

Kawasaki Z H2, la prima nuda supercharged