PARTO DALL’ALTO

Yamaha X-MAX 125 2018 fari

Per rinnovare la famiglia dei MAX, in Yamaha sono partiti dall’alto. Prima il TMAX, tutto nuovo sopra e sotto, poi l’inedito X-MAX 300 e il 400 tutto aggiornato. Oggi, la Casa di Iwata chiude il cerchio e lancia il nuovo Yamaha X-MAX 125 2018, che presenta non poche novità, oltre a quelle estetiche. Novità che tuttavia portano un leggero aggravio di prezzo: 4.790 euro f.c., 100 euro in più del modello precedente.

LIFTING

Yamaha X-MAX 125 2018 strumentazione

L’estetica: il nuovo Yamaha X-MAX 125 2018 ricalca fino all’ultimo spigolo le linee dei fratelli maggiori, 300 e 400. Oltre al design tagliente e aggressivo, sono identici anche i tripli fari a Led e la possibilità di regolare l’altezza del parabrezza e la distanza del manubrio. C’è poi la nuova strumentazione, più moderna e sdoppiata, e l’aumentata capacità di carico sottosella, ora in grado di contenere due caschi integrali (oltre al bauletto optional). La sella è dotata di schienalino e nel retroscudo ci sono due vani: quello di sinistra prevede una presa a 12 V.

TECH SPECS

Anche a livello meccanico ci sono novità. Il motore dello Yamaha X-MAX 125 2018, pur sempre monocilindrico raffreddato a liquido, è passato all’Euro4 e ora è abbinato al TCS (Traction Control System), utile soprattutto su fondi irregolari come pavé o asfalti rovinati. Da quest’anno poi l’accensione è del tipo Smart Key (basta tenere la chiave in tasca), mentre la ciclistica è affidata a una forcella telescopica e due ammortizzatori posteriori. L’ABS è di serie. Sarà in vendita da novembre nelle colorazioni Radical Red, Sonic Grey, Phantom Blue e Blazing Grey.