Prova McLaren 570S Spider, toccare il cielo con un dito

570 cv (e due turbo grossi così) per salutare l’inverno e dare il benvenuto alla primavera. Con una supercar inglese veloce quanto tecnologica. Cronaca di una giornata decisamente speciale

LIVE

In tempi come questi, guidare un’auto che emette 276 grammi di CO2 per chilometro e percorre – nella migliore delle ipotesi – circa 8 km con un litro di benzina equivale a macchiarsi di orrendi delitti. Però, per la McLaren 570S Spider faccio volentieri un’eccezione.

TECNICA DA SUPERCAR

'; } else { document.getElementById("iframe_player_video_117144").innerHTML = '

'; } } }); var privacyok = false; var hasTplMobile = ''; var is_mobile_player = device.mobile() && hasTplMobile; var is_tablet_player = deviceTablet && hasTplMobile; if (document.cookie.indexOf("__ric=") > 0) { privacyok = true; } if (is_mobile_player) { autoplay = false; document.getElementById("iframe_player_video_117144").innerHTML = '

'; } else { document.getElementById("iframe_player_video_117144").innerHTML = '

'; } function refreshPagePlayer() { cpmt_click(); window.location.href = window.location.href + "?refresh_ce-cp"; } } catch (ex) { if (console) { console.log("Error: ", ex); } document.getElementById("iframe_player_video_117144").innerHTML = '

'; } function loadediframe(iframeElement) { var targetFrame = iframeElement; targetFrame.contentWindow.postMessage("chiamopersapereurl", "*"); targetFrame.contentWindow.postMessage(document.location.href, "*"); } function setHeightAndWidthMobile(content){ var height = 195; var width = 345; var widthDispositivo = window.innerWidth; var heightIframe = parseInt((height * widthDispositivo) / width) ; var contentArticle = document.getElementsByClassName('body-article'); var widthContent = widthDispositivo; if (contentArticle.length) { widthContent = parseInt(contentArticle[0].offsetWidth); } var heightIframeStyle = parseInt((height * widthContent) / width) - 5; content = content.replace('__setUrlHeightAndWidthMobile__', 'width='+widthDispositivo+'&height='+heightIframe+'&sticky=true'); content = content.replace('__setStyleHeightAndWidthMobile__', ' width="'+widthDispositivo+'" height="'+heightIframeStyle+'"'); return content; } Mi perdonino i fan di Greta Thunberg, i vegani e gli ecologisti più integralisti, ma quest’auto, anche se inquina quasi come una portaerei, è uno dei motivi per cui faccio questo lavoro. Perché McLaren è l’essenza stessa della supercar, fin dai tempi della iconica F1, progettata da un certo Gordon Murray. E se è vero che la 570S è comunque l’entry level della gamma spider, le soluzioni tecniche adottate sono da iper-uranio delle supercar. Il telaio è monoscocca in fibra di carbonio e contribuisce a limare il peso fino a 1.498 kg in ordine di marcia. Di questi, solo 46 sono da imputare al meccanismo del tetto apribile, che sparisce dietro la testa in soli 15 secondi e fino a 40 km/h.

BITURBO FEROCE

A quel punto, diventa una questione ancora più intima con il sound del V8 biturbo da 3,8 litri, che inonda di decibel l’abitacolo. Sulla carta fanno 570 cv a 7.500 giri e 600 Nm tra i 5.000 e i 6.500 giri, controllati da un cambio a doppia frizione a 7 rapporti e da un sistema elettronico che simula il funzionamento di un differenziale autobloccante (quello meccanico avrebbe aggiunto troppi chili). All’appello non mancano poi sospensioni a doppio braccio oscillante, ammortizzatori adattivi – regolabili su tre tarature – e i dischi freno in materiale carboceramico. Ma adesso è giunto il momento di guidare.