Prova Peugeot Pulsion 125. City life

Liberté, agilité, connettivité... Lo scooter che inaugura il nuovo corso di Peugeot Motocycles è un GT pensato per cambiare il modo di vivere la città.

2 maggio 2019 - 18:36
MOTORE
PowerMotion 125 cc
PRESTAZIONI
14,4 cv/11,9 Nm
PREZZO
Da 4.850 euro

Nomen omen. Pulsion è più di un nome, è il simbolo dell’energia che pervade il nuovo corso della Casa del Leone. Non è un caso che, per la prima volta, i due centri stile auto e moto abbiano lavorato a quattro mani sul progetto. Un metodo di lavoro figlio della nuova strategia Peugeot Automobiles, che esprime la volontà di affermarsi come marchio premium, grazie a prodotti con forte identità, elevati livelli qualitativi e contenuti tecnologici.

TANTI PUNTI DI CONTATTO

La contaminazione fra due e quattro ruote è palese e ottenuta con la condivisione di alcuni stilemi identificativi del marchio: la griglia a scacchiera della presa d’aria sul muso, i fari a LED con le luci posteriori che richiamano gli “artigli” del Leone (riprese dalla concept car Instinct) e quelle anteriori i “canini” (come sulla nuova 508), la strumentazione su schermo TFT a colori da 5”, con le lancette dei quadranti analogici e il contagiri invertiti, come sulla 308.

NESSUN 125 È COSÌ CONNESSO

Ma l’aspetto che più caratterizza il nuovo Pulsion 125 è legato alla connettività: si chiama i-Connect ed è un altro punto di contatto con le automobili. Si tratta infatti della versione dell’i-Cockpit riveduta e corretta per essere applicata alle due ruote. Un inedito per questo mondo. A integrare la soluzione i-Connect, che ha il suo cuore nell’app dedicata, che permette di interfacciare il Pulsion con molte delle funzionalità di uno smartphone, ci sono il display “head up” (ossia in posizione rialzata, per essere consultato senza quasi distogliere lo sguardo dalla strada) e il disegno del manubrio, quasi avvolgente.

COSA MANCA?

Difficile chiedere di più a un 125 di questa fascia, come d’altronde alle altre figlie del Leone a quattro ruote. Alla lista delle dotazioni di serie appartengono anche la smart key (con funzione “find-me”, la presa di ricarica USB e un vano sottosella capace di alloggiare un jet e un integrale.

ARRIVA A MAGGIO

Pulsion 125, pensato e costruito in Francia nella storica fabbrica di Mandeure, arriverà nelle concessionarie a metà maggio, nelle due versioni Allure e RS. La prima, votata al comfort, è caratterizzata da parabrezza alto (regolabile), piastra per il bauletto e (solo) due colorazioni monocromatiche Rosso e Titanio. L’altra, dal piglio sportivo, si distingue per il parabrezza basso fumé (regolabile), gli inserti inox sulle pedane, il manubrio stile “naked” e la colorazione bicolore Blu/Bianco e Nero opaco/Titanio. Costeranno rispettivamente 4.850 euro e 4.900 euro, prezzi aggressivi quanto il Leone sullo scudo. Fra gli accessori, gli immancabili bauletto, coperta per le gambe e paramani, per farne un commuter da usare tutto l’anno, ma anche un intelligente e pratico lucchetto a U per bloccare la forcella attraverso un aggancio integrato sui foderi.

Commenta per primo