10 cose che non si fanno più in macchina

I dieci comportamenti che un tempo facevano parte della consuetudine di ogni automobilista e che oggi sono relegati nei meandri della memoria.

Fare la doppietta

Un tempo le trasmissioni non erano sincronizzate e per facilitare il passaggio alle marce inferiori era necessario realizzare in rapida sequenza una procedura che prevedeva la pressione del pedale della frizione, l’innesto della folle, il rilascio della frizione con contestuale colpo d’acceleratore, una nuova pressione della frizione e quindi la scalata. Così facendo venivano armonizzate la velocità di rotazione degli ingranaggi della marcia da inserire (legata all’andatura della vettura) e quella del manicotto scorrevole sull’albero primario (collegato al motore), scongiurando le “grattate”. I cambi di un tempo erano tutt’altro che intuitivi.

Tirare l’aria

Aprire il deflettore

Sudare in manovra

Inserire una musicassetta

Girare la manovella dei finestrini

Consultare una mappa

Viaggiare senza cinture

Cambiare una camera d’aria

Portare una coperta