Citroën C3 Aircross Rip Curl, compagna di mille avventure

Dettagli di stile e una dotazione ricca per la B-SUV del Double Chevron, con prezzi che partono da 21.450 euro

6 settembre 2018 - 17:09

Che la C3 Aircross sia un’auto che piace, non c’è ombra di dubbio: in meno di 9 mesi sul mercato ha già piazzato oltre 100.000 vetture, di cui 15.000 circa in Italia. Adesso, a dare nuova linfa alla B-SUV a due ruote motrici del Double Chevron arriva la Citroën C3 Aircross Rip Curl, Marchio che dal 1969 è sinonimo di surf, ma anche di avventura.


Più stile (e dotazioni)
Partendo da una base nata per viaggiare, anche sugli sterrati leggeri, vista la buona luce a terra e le protezioni sparse qua e là, la Citroën C3 Aircross Rip Curl aggiunge un tocco deciso di stile: partendo dall’allestimento Shine, top di gamma, ecco arrivare cerchi in lega da 16’’ Matrix Black, quattro nuove tinte per la carrozzeria (Cosmic Silver, Ink Black, Misty Grey e Soft Sand) con tetto a contrasto nero in opzione e i profili dei fari e i gusci dei retrovisori in blu (o bianchi, a pagamento).


Dotazione ricca
Dentro, la Citroën C3 Aircross Rip Curl aggiunge un tessuto grigio impreziosito da impunture bianche sui sedili, che conquistano anche una fascia blu sulla parte superiore dello schienale – insieme alla targhetta specifica Rip Curl. Decisamente ricco l’equipaggiamento di serie, che comprende Citroën Connect Nav su Touch Pad da 7″, con connettività Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink, ma anche l’Active Safety Brake. Senza dimenticare clima automatico, sensori parcheggio anteriori e posteriori (con telecamera), 4 vetri elettrici, schienale passeggero anteriore ripiegabile a tavolino, giusto per citare i più importanti.


Arriva a ottobre
A spingere la Citroën C3 Aircross Rip Curl pensano i motori a benzina PureTech 110 cv (anche con cambio automatico) e i diesel BlueHDi da 100 e 120 cv, quest’ultimo con trasmissione automatica. I prezzi partono da 21.450 euro, mentre le prime consegne sono previste non prima di ottobre.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

BMW e Jaguar-Land Rover: partnership elettrica

Nuova Renault Zoe, la risposta all’Honda EV Urban e alle altre elettriche in arrivo

GMaps “becca” i furbetti del taxi: se il percorso si allunga, scatta la notifica