Citroën nuova C3 GPL: si è gasata

4 maggio 2017 - 8:05

Gas, che passione! L’Italia si conferma uno dei mercati più recettivi al mondo per la mobilità a GPL e metano. Inevitabilmente, i costruttori si adeguano e introducono versioni specifiche dei modelli più gettonati. Ultima in ordine di tempo, ma non per raffinatezza tecnica, è la nuova Citroën C3 GPL.


Sedi valvole rinforzate
Derivata dalla versione a benzina, la nuova C3 GPL adotta un tre cilindri 1.2 da 82 cv bifuel, vale a dire in grado di funzionare sia a benzina sia a gas. La testata, adattata, si avvale di un rinforzo per le sedi delle valvole, a tutto vantaggio dell’affidabilità meccanica. Una ragione già di per sé sufficiente per preferire la versione nata sin dall’origine per l’abbinamento al GPL piuttosto che optare per la conversione di una comune variante a benzina. In aggiunta, l’integrazione della strumentazione è massima e i bocchettoni per il rifornimento di entrambi i carburanti sono appaiati.


Start a benzina, poi la commutazione
All’avvio, la nuova C3 GPL, analogamente a tutte le rivali bifuel, vede il motore affidarsi alla benzina. Contemporaneamente, un indicatore verde lampeggia, segnalando l’inizio della transizione verso l’alimentazione a gas che si completa in pochi istanti e avviene automaticamente, senza che il guidatore si accorga di nulla. Terminata quest’operazione, la compatta francese – le cui prestazioni restano pressoché immutate rispetto alla “gemella” esclusivamente a benzina – può fregiarsi d’emissioni di CO2 contenute in 101 g/km. La capienza del serbatoio del GPL si attesta a 33,6 litri, sufficienti per godere di una buona autonomia. C3 GPL, che scatta da 0 a 100 km/h in 14,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 168 km/h, vede il listino partire da 15.750 euro, necessari per l’allestimento Feel. La versione top di gamma Shine costa invece 17.000 euro.

La stessa piattaforma della Peugeot 208
GPL o non GPL, l’estetica della compatta francese resta immutata e profondamente caratterizzata dalla presenza degli Airbump, vale a dire i rivestimenti in poliuretano termoplastico integranti capsule d’aria collocati lungo le fiancate. Un tocco glamour che lascia intuire la nuova anima della compatta del Double Chevron, un tempo pratica ed essenziale, oggi originale, ampiamente personalizzabile e tecnologica. Basata sulla medesima piattaforma della “cugina” Peugeot 208, adattata a livello di regolazione delle sospensioni, la nuova C3 può contare su di un abitacolo radicalmente rinnovato rispetto al passato, fortemente caratterizzato dalla presenza dello schermo touchscreen da 7 pollici del sistema d’entertainment.


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Citroen C4, prezzi da 22.900 euro

BMW Serie 1 MSport

Promozione BMW Serie 1, da 160 euro al mese per la 116d MSport

Ford Fiesta Titanium vista in tre quarti

Incentivi auto, cinque modelli “per tutti” che godono degli sconti