Citroën C3 vs Toyota Yaris, due mondi a confronto – La prova

A benzina la prima, full hybrid la seconda. Linee classiche da una parte, sportive dall’altra. Qual è la migliore?

Benzina contro ibrido, qual è meglio?

L’altra grandissima differenza, sicuramente la più importante, fra queste due auto la si trova sotto al cofano. Tradizionale la C3, molto più avanzata la Yaris, anche se in casa Toyota ormai la tecnologia ibrida viene utilizzata – con grandissimo successo peraltro – da oltre vent’anni. Per cui in un certo senso si può parlare di tradizione nell’innovazione. In entrambi i casi, la trasmissione è automatica.

Ma se nel caso della Citroen c’è un cambio automatico a 6 marce con convertitore di coppia, Toyota risponde con un sistema di ingranaggi denominato e-CVT che mette in comunicazione motore elettrico e motore a benzina. E questi due con le ruote, ovviamente. E proprio la trasmissione determina una delle più grandi differenze nelle sensazioni che offrono queste due auto. Personalmente, da questo punto di vista preferisco la C3, seppur di poco: i passaggi da un rapporto all’altro sono sempre fluidi e puntuali e la centralina di gestione tiene il regime del motore sempre nella parte bassa, sfruttandone al meglio i 230 Nm di coppia a 1.750 giri.

Quanto alla Toyota, se è vero che nel tempo i giapponesi hanno migliorato tantissimo questa architettura, è anche vero che un leggerissimo accenno di trascinamento è fisiologico. L’aspetto positivo è che emerge solo quando si spinge, quello negativo è che con un telaio come questo si è portati a spingere come mai in passato, ma su questo tornerò dopo, e che quindi tale rumorosità emerge abbastanza spesso.

Abitacolo e bagagliaio
Stile aggressivo per la Yaris, classico per la C3
Benzina contro ibrido, quale è meglio?
Consumi: conviene davvero l’ibrido?