Dacia Spring, prova dell’elettrica davvero per tutti

Meno di 20.000 euro di listino, meno di 10.000 con gli incentivi. E tutto quello che serve per la città

Tempi di ricarica e prezzi

Capitolo fondamentale quando si parla di elettriche, insieme all’autonomia, è quello dei tempi di ricarica. Per la Spring, Dacia dichiara 13 ore e mezza, da 0 a 100%, utilizzando la presa domestica da 2,3 kW. Otto ore e mezza con la presa “Green’Up”, il Wallbox o la colonnina pubblica da 3,7 kW. Si scende a 4 ore e 50 minuti con Wallbox o colonnina pubblica da 7,4 kW. Infine, sfruttando una potenza di 30 kW, si passa da 0 al 100% in un’ora e mezza.

Chiudo con i prezzi: come vi ho detto all’inizio, in Italia si parte da 19.900 euro per l’allestimento denominato Comfort. La più accessoriata Comfort Plus costa invece 21.400 euro. Se però si usufruisce degli incentivi, a cui contribuisce anche la rete Dacia, a differenza di altri modelli, si risparmiano addirittura 10.500 euro, con la versione base a quota 9.460 euro, a 10.960 euro la Comfort Plus.

test Dacia-SPRING ricarica