Hyundai Kona Electric, voi siete pronti?

27 Febbraio 2018, Digital World premiere della Hyundai Kona Electric, il primo SUV compatto completamente elettrico in Europa.

27 febbraio 2018 - 13:02

10 IN PUNTO
Proprio oggi la Casa coreana ha svelato la versione elettrica della sua Kona, SUV dalle dimensioni contenute (4.17 m) lanciata a giugno 2017. Le già presenti unità a benzina di 1.0 litri (120 cavalli) e di 1.6 litri(177 cavalli) vengono affiancate da due nuove alimentate unicamente da corrente. Prima di fornirci i dettagli tecnici, Hyundai ci tiene a ricordare lo sforzo che sta compiendo nell’investire nel mondo dell’elettrico. Mondo che secondo la Casa di Seoul sta diffondendo sempre di più in diversi mercati europei quali Norvegia, Olanda, Regno Unito, Francia e Germania.
L’ESPERIENZA C’È 
Hyundai non è certo l’ultima arrivata nel campo della mobilità elettrica: già nel 2013 aveva fatto parlare di sé per la presentazione della IX 35 Fuel Cell. Fu il primo veicolo alimentato da pile combustibile a varcare il mercato europeo con commercializzazione di massa. Dopo 3 anni circa viene lanciata la Ioniq, primo veicolo a incorporare nella stessa piattaforma tre tecnologie con grado di elettrificazione differente. Il cliente può infatti scegliere tra le versioni Hybrid, Plug-In Hybrid e completamente elettrica. Questo gennaio 2018 Hyundai ha annunciato Nexo, SUV alimentato da idrogeno dotato delle più innovative tecnologie di supporto alla guida. La carta di identità riporta 163 cavalli di potenza complessiva e ben 800 km di autonomia.

E KONA SIA
La Kona si inserisce in questo tornado a zero emissioni mixando con sapenza la sempre più inseguita ecomobilità al modaiolo corpo vettura SUV. È Andreas-Christoph Hofmann, vice presidente marketing e prodotto di Hyundai, a raccontarci per primo della vettura. Esordisce dicendo che la nuova Kona Elettrica unisce stile e guida eco, senza compromessi. La cura per l’impatto ambientale non sacrifica il piacere di guida. Si ha la possibilità di scegliere due versioni: Long Range e Basic. La prima ha batterie da 64 kWh abbinate a un motore elettrico da ben 204 cavalli e garantisce 470 km di autonomia valutati nel ciclo WLTP. Alla Kona Long Range bastano solo 7.6 secondi per raggiungere da ferma i 100 km orari. Per la versione di base sono invece installate batterie da 39 kWh che spingono un meno potente motore elettrico da 135 cavalli. Per entrambe le versioni la coppia erogata è corposa: si parla di 395 Nm, paragonabili a quelli di un 2.0 turbodiesel nell’ordine dei 180-200 cavalli.

IL VIDEO DEL LANCIO


MASSIMIZZA LO SPAZIO
Il pacco batterie della Kona è stato studiato appositamente in forma e geometria al fine di garantire ampio spazio a bordo. Per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida, la Kona Electric sfoggia il nuovo Smart Cruise Control con Stop & Go, sistema che tramite un radar regola automaticamente la velocità mantenendo la corretta distanza dal veicolo che vi precede. All’interno, in posizione quadro strumenti, troviamo un display da 7 pollici. Assente qualsiasi tipo di leva del cambio: lo Shift by Wire si compone di soli 4 tasti (P,N, D e R). Parlando di estetica abbiamo 7 diversi colori per gli esterni, 2 diverse tonalità per il tetto abbinate a cerchi in lega da 17 pollici.
RIVOLUZIONE IN ATTO
Ma, ancora più importante è la chiusura di Hofmann in cui afferma che entro il 2020 il 60% della gamma Hyundai sarà composta da auto ecologiche. Sembra il solito dato sentito e risentito, ma fermatevi a rifletterci un attimo. I veicoli elettrici stanno irrompendo nel nostro mondo e il 2020 di Hyundai non è poi così lontano. Siamo pronti ad accoglierli nelle nostre vite di tutti i giorni?

Aggiornamento di settembre 2018, l’abbiamo provata e trovate il video qui.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Share Now
Smart Fortwo Cabrio in città

Alfa Romeo
Giulia Quadrifoglio
in oro per la 1000 Miglia

Salone dell’Auto di Torino 2019
Parco Valentino