Mini Countryman Cooper S E ALL4: ibrida senza veli

15 maggio 2017 - 12:05

Che fosse in arrivo era noto. Che costasse 37.350 euro anche. Mancavano però alcune informazioni fondamentali per completare il quadro tecnico della prima ibrida della storia MINI. La Countryman Cooper S E ALL4 è finalmente senza veli.


Batterie al litio da 7,6 kWh
Ebbene sì, il powertrain è proprio quello della BMW 225xe, composto secondo tradizione da un 3 cilindri 1.5 turbo a iniezione diretta della benzina da 136 cv e 220 Nm di coppia, posizionato (trasversalmente) all’avantreno insieme al cambio automatico Steptronic a 6 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia, e da un motore elettrico da 88 cv e 165 Nm collocato al retrotreno. In corrispondenza dell’assale posteriore trovano posto anche l’elettronica di potenza, le batterie al litio da 7,6 kWh del sistema ibrido plug-in, pertanto ricaricabili mediante una comune presa di corrente, e il serbatoio del carburante. L’accoppiamento del 1.5 turbo con il propulsore a zero emissioni porta in dote 224 cv e 385 Nm, oltre a consumi irrisori – MINI Countryman Cooper S E ALL4 percorre mediamente 47,6 km/l – a un’autonomia in modalità puramente elettrica di 42 km (con una velocità massima di 125 km/h) e, soprattutto, alle 4WD.


Trazione integrale a gestione elettronica
La trazione integrale in dotazione alla Cooper S E si differenzia profondamente dai tradizionali sistemi MINI ALL4; non per efficacia, quanto piuttosto per schematismo e logica di funzionamento. Anziché una connessione meccanica tra gli assali è infatti attiva una gestione puramente elettronica delle quattro ruote motrici, con il motore termico che lavora all’avantreno e l’elettrico al retrotreno. Quanto alle batterie, che beneficiano della funzione di rigenerazione dell’energia nelle fasi di frenata e non di carico del propulsore, la ricarica completa può avvenire in 2 ore e 30 minuti optando per una Wallbox.

Tre modalità di guida
La MINI Countryman Cooper S E ALL4 scatta da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 198 km/h. Un’accelerazione degna della massima considerazione, più rapida di ben 3 decimi rispetto alla “gemella” Cooper S ALL4 mossa da un 2.0 turbo benzina da 192 cv. Il guidatore, nello specifico, può selezionare le modalità di guida Auto eDrive, Max eDrive e Save Battery. Nel primo caso, la vettura predilige la propulsione elettrica sino a una velocità di 80 km/h, mentre nel secondo si raggiungono i 125 km/h a emissioni zero. Con la terza, diversamente, il motore termico è chiamato a lavorare costantemente, così da favorire la conservazione e rigenerazione dell’energia negli accumulatori. Tutto oro quel che luccica? Sostanzialmente sì, fatta eccezione per l’impossibilità di regolare longitudinalmente il divanetto e la “perdita” del sottofondo del bagagliaio, dovuta agli ingombri della tecnologia ibrida. La capacità di carico si riduce così da 566/1.390 litri a 405/1.275 litri.


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dacia e Udinese Calcio, la partnership si rinnova

Volkswagen ID.4 in movimento gialla tre quarti anteriore

Volkswagen ID.4 contro Tesla Model Y e gli altri SUV elettrici

BMW Why Buy EVO

BMW Why-Buy Evo, guidare una BMW senza comprarla è ancora più facile. Ecco perché