Toyota Land Cruiser: la SUV più veloce del mondo

15 maggio 2017 - 11:05

Che le SUV fossero veloci nessuno lo metteva in discussione, basti pensare a mostri di potenza come la Porsche Cayenne Turbo S da 570 cv o la Mercedes-AMG GLE 63 S 4Matic da 585 cv, ma che una Land Cruiser potesse raggiungere i 370 km/h nessuno l’aveva messo in conto. Eppure quei matti degli Americani, che scrivono nelle istruzioni del forno a microonde di non asciugarvi il gatto, ma poi producono la Dodge Viper senza controlli elettronici, sono riusciti a dotare di 2.000 cv un pachiderma da oltre 20 quintali, per poi lanciarlo a velocità siderali.


La Bentayga è la SUV di serie più veloce
In origine fu la Bentley Bentayga, mossa da un W12 6.0 biturbo benzina da 608 cv, a superare i 300 km/h. Un risultato che ne fece la sport utility di serie più veloce al mondo e inaugurò la folle corsa a un primato che poco o nulla ha a che vedere con la polivalenza, caratteristica cardine delle crossover. Ecco così scendere in campo Toyota con una versione appositamente preparata della Land Cruiser che, lungo i 4 km della pista di decollo di una base aeronautica californiana, ha fatto registrare la stratosferica velocità di 370,18 km/h. Migliorando di oltre 31 km/h il precedente record.

Doppia turbina Garrett
Della versione originale della vettura resta poco o nulla. Il V8 a benzina da 5,7 litri è infatti passato dalla configurazione aspirata a quella sovralimentata, complice l’adozione di due turbine Garrett dalla portata record. In aggiunta, i pistoni originali cedono il posto a componenti di derivazione racing, al pari delle bielle in titanio, mentre la trasmissione di serie, un’unità automatica a 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia, viene sostituita da una soluzione a sole 4 marce, rinforzata così da gestire la coppia strabordante. La potenza massima cresce da 381 a oltre 2.000 cv (!), l’assetto è ribassato di 85 mm rispetto al modello base, complice l’adozione di molle e ammortizzatori di derivazione Nascar, mentre viene confermata la trazione integrale permanente. Nulla è stato comunicato quanto all’impianto frenante, ma dato il peso del “giocattolino” prossimo ai 2.200 kg, vogliamo sperare non manchi un solido paracadute…


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dacia e Udinese Calcio, la partnership si rinnova

Volkswagen ID.4 in movimento gialla tre quarti anteriore

Volkswagen ID.4 contro Tesla Model Y e gli altri SUV elettrici

BMW Why Buy EVO

BMW Why-Buy Evo, guidare una BMW senza comprarla è ancora più facile. Ecco perché