MINI Swind E, quando la storica ha la coscienza pulita

Il motore elettrico installato dalla Swinton Powertrain vuole traghettare la classica inglesina nel futuro. A 90.000 euro (almeno)

19 febbraio 2019 - 14:35

Filologicamente si tratta di un “falso storico” ma qualcuno sostiene che questa MINI Swind E, prodotta dall’inglese Swinton Powetrain, sia un perfetto esempio di come si possano salvaguardare le auto storiche negli anni a venire. Abbandonando il classico cuore a combustione interna a favore di una veloce quanto ecologica unità elettrica.

Gli inglesi ci credono davvero

La classicissima MINI Swind E è quindi mossa da un motore elettrico alimentato da una batteria da 24 kWh, che sviluppa l’equivalente di 110 cv. Per una punta massima di circa 130 km/h, condita con uno 0-100 da 9,2 secondi. L’autonomia dichiarata è di 200 km e per una ricarica completa ci vogliono grossomodo quattro ore.

Accorgimenti mirati

La MINI classica in questione ha ricevuto nuove sospensioni (il vecchio sistema in gomma non poteva sopportare le prestazioni) e un impianto frenante maggiorato, necessario per frenare i circa 700 kg in ordine di marcia della Swind E. I ragazzi della Swinton Powertrain non si sono fatti mancare nemmeno qualche concessione al comfort: per far fronte alla mancanza del riscaldamento classico ecco quindi arrivare sedili riscaldati e un sistema che riesce a produrre calore sul pavimento.

Quota 90 (mila)

Ve ne siete innamorati? Per mettersi in garage la MINI Swind E ci vogliono circa 90.000 euro. Ne faranno 100 esemplari (garantiti 1 anno) che possono essere ordinati sia con guida a destra sia con guida a sinistra e in sei colori di carrozzeria diversi. A voi la scelta se il gioco (e soprattutto la spesa) vale la candela…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sciopero 24 luglio, come limitare i disagi

Audi SQ7, restyling nel nome della sportività

Parcheggio senza guidatore: sì delle autorità a Bosch e Mercedes