Quando le auto escono di scena: modelli storici fuori produzione

Molti modelli sono senza tempo ma il mercato non lascia prigionieri. Ecco alcune tra le più storiche auto prodotte ed ora non più in commercio.

SUV per davvero

In America latina Montero, per il mercato inglese Shogun; la maggior parte di noi lo ricorda come Mitsubishi Pajero. Classe 1982, dalla prima generazione con sospensioni a ponte rigido a balestra si sono fatti molti progressi. Le motorizzazioni, sempre abbondanti in cubatura, hanno permesso a questo fuoristrada – nella sua vera accezione, a differenza dei moderni Sport Utility Vehicles  – di scalare quattro generazioni fino al 2006. Per Mitsubishi si è trattato di un grande successo; di più, di un’icona.

Nissan Pajero - frontale

Esteticamente, il Pajero negli anni è stato “addolcito” rispetto alla prima serie e la Casa dei tre diamanti è riuscita a collocarlo nell’immaginario comune delle quattro ruote motrici per eccellenza. Questa evoluzione, tuttavia, non è bastata e le moderne necessità urbane – insieme se non soprattutto a causa del dilagare dei più versatili SUV – hanno affossato il mercato di Pajero lasciandolo, oltre che nel cuore di molti, definitivamente fuori produzione. Uniche possibilità d’acquisto rimangono i più “selvaggi” mercati australiano, del Medio Oriente e dell’America Latina. Per fortuna resistono Mercedes Classe G, Toyota Land Cruiser e Land Rover Defender.

SUV per davvero
Le “berlinone” italiane
C’erano una volta le monovolume
Anche le SW ci dicono addio