FCA Heritage HUB: lo scrigno delle meraviglie Alfa, Fiat e Lancia

Oltre 250 modelli per celebrare 120 anni di storia. Tutta italiana. Dalle auto dell'avvocato alle Lancia che hanno trionfato nei rally. E poi prototipi, pezzi unici... Un luogo di culto per ogni appassionato

4 aprile 2019 - 17:11

Finalmente, anche FCA dimostra di ricordare – con orgoglio – tutto ciò che è il proprio passato. A giorni aprirà infatti al pubblico l’Heritage HUB, uno scrigno che vuole raccontare i 120 anni di storia di Alfa Romeo, Fiat e Lancia con oltre 250 modelli divisi in 8 aree espositive.

MIRAFIORI RIVIVE

Uno spazio, questo, che non è stato scelto a caso: in Via Plava 8, a Torino, nel complesso di Mirafiori, c’era infatti l’ex Officina 81, il capannone destinato all’assemblaggio della meccanica. In realtà, nei 15.000 metri quadri restaurati in modo conservativo ci sono anche alcune Abarth, qualche Autobianchi e poche Alfa Romeo – del resto sono quasi tutte nel Museo di Arese. Ma si tratta di una collezione che può cambiare con facilità, in qualsiasi momento.

UN PASSATO DA NON DIMENTICARE

Come detto, le aree espositive sono 8. Qualche nome? La Archistars comprende pezzi da novanta di tutte le epoche, come la Lancia Lambda (prima auto del mondo a scocca portante) e le Fiat Uno e Panda. La sezione Fuoriserie ospita alcuni modelli creati ad hoc per la famiglia Agnelli, come le Fiat 1030 Familiare e Panda Rock Moretti, mentre l’Epic Journey fa rivivere gli eroici viaggi che i mezzi italiani hanno compiuto in 120 anni di storia, dalla Campagnola che ha attraversato l’Africa nel 1952 alla Lancia Delta Integrale di Miki Biasion vincitrice del Rally Safari in Kenya nel 1988. E poi prototipi, pezzi unici, vetture da corsa, youngtimer... un vero luogo da sogno per ogni appassionato che meriti di definirsi tale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Suzuki regina delle Alpi

Volkswagen ID Roomzz
Il SUV elettrico svelato a Shanghai

Hyundai
In arrivo la nuova piattaforma