Volkswagen T-Cross, la SUV compatta è arrivata

Cresciuta sulla base della Polo, punta ad entrare a gamba tesa nell'affollato e difficile segmento delle SUV compatte

26 ottobre 2018 - 20:10

Finalmente anche la Casa di Wolfsburg ha la sua SUV compatta: si chiama Volkswagen T-Cross, è costruita sulla stessa piattaforma tecnica della Polo e strizza l’occhio a chi ama le proporzioni da sport utility ma non vuole esagerare con le dimensioni.


Dimensioni da città
Lunga 4,11 metri, la Volkswagen T-Cross non osa troppo nel look, fatta eccezione per i gruppi ottici posteriori a LED uniti da una lunga quanto scenografica banda che taglia in due il portellone. Ci si può consolare con ben 12 colori per gli esterni e diversi tipi di cerchi in lega, ma l’impressione è che a Wolfsburg si siano concentrati in particolar modo su tecnologia e praticità dell’abitacolo.


Generazione digitale
Dentro la Volkswagen T-Cross si lasciano ammirare schermi da 6,5″ a 8″ (a seconda dell’allestimento) mentre la strumentazione completamente digitale si può avere a richiesta, condita con quattro prese USB e piastra di ricarica ad induzione per lo smartphone. Ma la SUV tedesca vuole sedurre i futuri clienti anche con divano posteriore scorrevole di 14 cm e un bagagliaio di dimensioni notevoli: si va da 385/455 litri in configurazione cinque posti ai 1.281 abbattendo tutti i sedili.


Motori e sicurezza
Sotto il cofano della Volkswagen T-Cross ci sono, al lancio, tre motori, due benzina e uno a gasolio. Fra i primi, un 1.0 TSI tre cilindri disponibile sia in versione 95 cv, sia 115. Il vessillo del Diesel viene invece tenuto alto dal quattro cilindri 1.6 TDI capace di 115 cv. La sicurezza prevede un gran numero di sistemi offerti di serie: si va dalla frenata di emergenza con riconoscimento pedoni al Lane Assist, passando per assistente alla partenza in salita, assistente di cambio corsia con rilevamento dell’angolo cieco e assistente di uscita dal parcheggio. Come optional si possono scegliere, fra gli altri, anche cruise control adattivo, e abbaglianti automatici.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

bmw Serie 1 traverso

Youngtimer – BMW Serie 1, quando era più unica che rara

Porsche Taycan plancia

Porsche Taycan, ecco gli interni della prima elettrica

Audi RS6 tre quarti anteriore

Nuova Audi RS 6 Avant, più potente della Lamborghini Huracan