Renault Kwid: costa meno di 5.000 euro

Destinata ai Paesi emergenti, l’utilitaria francese abbina un’altezza da terra e una linea da SUV a dotazioni di pregio e un prezzo da discount. Arriverà in Europa con il marchio Dacia?

Può contare su di un’altezza da terra di 18 cm. La linea è un mix tra Dacia Duster e Renault Captur. Sembra una piccola SUV. In realtà, la nuova Renault Kwid è una tranquilla utilitaria di 3,68 metri, destinata ai mercati emergenti.RenaultKwid-001Lunga solo 8 cm in più rispetto a Twingo, non è escluso arrivi in Europa, magari con il marchio Dacia. Costruita in India e caratterizzata dalla trazione anteriore, è la prima auto low cost realizzata sulla base della piattaforma modulare CMF; la stessa utilizzata dai modelli Renault e Nissan destinati all’Italia. Apre, pertanto, una nuova era per le entry level dell’alleanza franco nipponica. Al momento sono pressoché sconosciuti i dati tecnici, ma si parla di un propulsore microscopico di 0,8 litri alimentato a benzina, quasi certamente sovralimentato mediante turbocompressore e abbinato a una trasmissione manuale.RenaultKwid-008Il prezzo? Meno di 5.000 euro. Una somma proporzionata al mercato indiano, ma che aumenterebbe sicuramente in caso d’importazione nel Vecchio Continente. Ciò non toglie che Renault sia riuscita a realizzare una vettura gradevole esteticamente, in grado di ospitare cinque persone e dotata di accessori di pregio, tipo la strumentazione digitale e il display da 7 pollici del sistema multimediale corredato di navigatore satellitare e Bluetooth, a fronte di un esborso quasi irrisorio.