Nuova Citroën C4 e le altre auto strane della storia

La francese diventa un “SUV-coupè” dalle linee molto forti. Come tutte le auto qui presenti….

MINI PACEMAN

Due anni dopo la Coupé, ecco la Paceman. Un’auto che nasce su base Countryman, ma con due portiere in meno e il tetto discendente. In pratica, un’auto un po’ SUV e un po’ coupé. BMW arriva alla decisione di produrla dopo un approfondito studio di marketing. Un’analisi che delinea così il cliente tipo di questo modello: “trendsetter metropolitano, è attento al design, ama la tecnologia e le novità, ma apprezza le «cose di una volta”.Il barbiere di zona, per esempio, ma anche la fotografia su rullino…”. Risultato: la Paceman, insieme alla coupé, rimane poco più che invenduta. Più concretamente, la guidabilità – per quanto buona – non è quella della hatchback, la praticità non lontanamente quella della Countyrman e il prezzo è il più alto della gamma. Non ci sarà una seconda Paceman.

  1. Il SUV cabriolet, ancora
  2. La nobile che perde la testa
  3. La francese avanti, anche troppo
  4. La berlina più unica che rara
  5. Il SUV diventa coupé
  6. La MINI più piccola che ci sia
  7. La MINI per pochi intimi
  8. Una coreana asimmetrica…
  9. E la giapponese, asimmetrica