Stop a benzina e Diesel, le Case che hanno detto basta (e quando lo faranno)

Il mercato delle elettriche è ancora tutto da scoprire. Tra piani governativi e tendenze di mercato, sempre più marchi automobilistici puntano al 100% elettrico entro i prossimi anni. Ecco tutte le novità più recenti, i piani e le scadenze programmate dai più importanti brand.

Quale motore scegliere?

Prima benzina e gasolio, poi GPL e metano; da qualche anno ibride ed elettriche. Una giungla di scelte e possibilità che, spesso, finiscono per complicare le cose, portando anche l’automobilista più determinato a dirottare l’acquisto sui più tradizionali – ma spesso non meno innovativi – veicoli alimentati a benzina e a gasolio. Eppure, grazie anche agli incentivi statali che rendono più appetibili le cosiddette “motorizzazioni green” (soprattutto ibride ed elettriche), gli equilibri di mercato si sono spostati con grande decisione verso queste ultime. Anzi, alcuni grandi Gruppi automobilistici hanno già annunciato che entro un certo numero di anni smetteranno di produrre motori a combustione interna. Una decisione strategica molto forte, ma comprensibile, dato il divieto di vendita – già annunciato – di tale tipologia di veicoli in diversi Paesi (UK dal 2030, per dirne uno).

Le parti in causa dunque non sono soltanto gli automobilisti e le Case costruttrici: a guidare spesso in modo maldestro questa transizione ci sono anche le normative imposte dai governi, che per esempio hanno criminalizzato il Diesel, nonostante i motori di ultima generazione siano pulitissimi.

In ogni caso, indipendentemente dalla validità dei presupposti sulla base dei quali vengono prese le decisioni, i provvedimenti ci sono e ad essi ci dobbiamo adeguare. Tutti, aziende e privati. E molti, su entrambi i fronti, l’hanno già fatto. Lo dicono i listini, sempre più ricchi di modelli elettrici e ibridi (dai mild ai plug-in), lo confermano anche le classifiche di vendita. Nelle schede che seguono trovate la “fotografia”, a oggi, della strategia annunciata dai principali Gruppi automobilistici: quali di essi hanno deciso di abbandonare i motori a combustione, ed entro quando.

Le scelte dei governi

General Motors e Gruppo Ford

Gruppo VW, Mercedes-Benz e BMW

Stellantis e Renault-Nissan-Mitsubishi

Toyota, Honda e Hyundai-Kia

Volvo

Il mercato: le tendenze dei consumatori