Seat Tarraco, la grande SUV spagnola a 7 posti

Arriverà su strada a fine anno questa nuova SUV Seat, che allarga gli orizzonti del marchio spagnolo

19 settembre 2018 - 23:09

Con una piattaforma così a disposizione, che ha dato i natali anche a Skoda Kodiaq e Volkswagen Tiguan AllSpace, sembrava un peccato non creare anche una SUV dal sapore spagnolo. E, dopo la ricerca “pubblica” del nome, ecco che la Seat Tarraco si presenta in tutte le sue fattezze definitive.

 
Una gamma completa

Con lei, il Marchio spagnolo punta a rafforzare la sua presenza del segmento delle SUV grandi e con possibilità di avere sette posti, ampliando una gamma già forte di Arona e Ateca. In 4,73 metri di lunghezza e 1,65 di altezza la Seat Tarraco esprime un linguaggio stilistico che porta con sé alcune interessanti novità. Una su tutte? La nuova griglia frontale, circondata da affilati gruppi ottici a LED. Dietro, invece c’è l’ormai classica banda luminosa che collega le luci e passa sopra il marchio Seat.


Sette posti “tecnologici”
All’interno c’è la concreta possibilità di viaggiare sia in cinque sia in sette, disposti su tre file di sedili. Sulla plancia della Seat Tarraco (l’antico nome di Tarragona) spiccano invece i soliti schermi piatti da 10,25″ per il quadro strumenti e da 8″ per il sistema di infotainment. Dal punto di vista della sicurezza, non mancano di serie Lane Assist e Front Assist con rilevamento di pedoni e ciclisti. A richiesta sono disponibili Blind Spot Detection, Traffic Sign Recognition, Traffic Jam Assist, ACC (Adaptive Cruise Control), Light Assist ed Emergency Assist.


Trazione anteriore o integrale
Sotto il cofano della Seat Tarraco battono quattro cuori, due benzina e due a gasolio. I primi sono un 1.5 TSI da 150 cv (trazione anteriore e cambio manuale) e un 2 litri da 190 cv con cambio DSG 7 rapporti e trazione integrale 4Drive. I TDI, invece, sono entrambi a due litri, ma con due livelli di potenza: il primo, capace di 150 cv, è offerto sia con trazione anteriore e cambio manuale sia con 4×4 e DSG. Il secondo, con 190 cv, sarà disponibile unicamente in abbinamento a trazione integrale 4Drive e cambio DSG.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MINI Clubman JCW posteriore

MINI Clubman John Cooper Works, 306 cv con stile. La prova

Volkswagen Golf 1974 grigia

Youngtimer – Volkswagen Golf, storia delle prime 7. In attesa dell’ottava

Volvo XC40 milano

Volvo XC40, i motivi di un successo. Test [VIDEO]