Speciale MPV: le migliori auto tuttofare

Contaminazione tra wagon e monovolume, massimizzano tanto la capacità di carico quanto l’abitabilità. Ecco le migliori MPV sul mercato.

MPV, vale a dire Multi Purpose Vehicle; categoria nata all’inizio del Duemila e caratterizzata dalla contaminazione tra le configurazioni di carrozzeria monovolume e wagon, nel tentativo di massimizzare tanto l’abitabilità quanto la capacità di carico senza pregiudicare (eccessivamente) il piacere di guida. Nei Paesi di lingua tedesca sono impropriamente definite Minivan e vengono considerate delle vetture pronte a tutto: dal commuting urbano alla gita fuoriporta, dalla trasferta per le vacanze stile esodo biblico, con carichi da far impallidire una porta container, alla “trasvolata” autostradale di centinaia di km. Tre esempi storici? La Fiat Croma seconda generazione, la Fiat Multipla e la Mercedes-Benz Classe R. Ma quali sono, oggi, le MPV per eccellenza? Ecco le migliori “tuttofare” sul mercato.

Fiat 500L Living

Kia Soul

Peugeot 5008

Renault Espace

Toyota Verso

Volkswagen Golf Sportsvan