Suzuki è partner della Federazione Italiana Rugby

Una flotta di vetture ibride con trazione integrale accompagnerà gli atleti della FIR negli spostamenti per la stagione 2021

“L’autentica passione per la competizione, il rispetto delle regole e dell’avversario, il miglioramento costante delle prestazioni sono al contempo valori che permeano il rugby e pilastri del DNA del marchio Suzuki“. Queste le parole del presidente di Suzuki Italia Massimo Nalli, a sancire la collaborazione con la Federazione Italiana Rugby, che si protrarrà per la stagione sportiva 2021. La “S” del marchio di Hamamatsu ha debuttato sulle divise della Nazionale sabato 6 febbraio, in occasione della prima partita del Six Nation, ossia Italia-Francia, nella cornice dello Stadio Olimpico di Roma.

Questione di grip. Un altro aspetto fondamentale che lega Suzuki al rugby è la presa sul terreno. Erba, terra e fango sono le superfici con cui si confrontano i giocatori e spesso anche le vetture del costruttore nipponico. Ecco che entra in gioco la trazione integrale, disponibile sull’intera gamma (esclusa la nuova entrata Suzuki Swace – leggi qui la nostra prova), che accompagnerà gli atleti negli spostamenti: dal SUV compatto Ignis Hybrid all’ammiraglia Across Plug-in, passando per Swift HybridVitara Hybrid fino al fuoristrada Jimny Pro.