Suzuki Vitara 2021 4×4, come va con il cambio automatico

L’abbiamo guidata su asfalto e in un percorso offroad. Ecco come va

Vitara. Basta il nome. Proprio come nel caso di Swift e Jimny. Sì, certo, sono Suzuki, ma questi tre modelli hanno una storia e un’identità così forti che costituiscono quasi dei brand a sé all’interno della gamma di Hamamatsu. La prima, la Vitara, ha beneficiato di recente di un importante aggiornamento tecnico: il sistema ibrido a 48V inizialmente disponibile solo con cambio manuale. L’ultimissima novità è l’abbinamento della tecnologia ibrida più evoluta anche con il cambio automatico a 6 marce con convertitore di coppia. Un mix che ho avuto modo di provare su strada e in offroad.

Quella manopola che fa la differenza

test Suzuki VITARA HYBRID 4x4 aut

Sport, Auto e Snow; tasto Lock per la funzione di blocco del giunto: la manopola posizionata sul tunnel centrale che permette di selezionare queste modalità contiene quella che è la più grande differenza tra la Vitara e praticamente tutte le rivali. E cioè la possibilità di avere non “solo” la trazione integrale, ma un 4×4 attrezzato per superare ostacoli impossibili per la maggior parte dei SUV in commercio, anche di segmento superiore. Sotto ai link per le prossime pagine, vi lasciamo il video della comparativa fra 4 tra le rivali più accreditate della Suzuki Vitara.

Non la ferma (quasi) nulla, su strada vince il comfort
Dove cambia e quanto costa