Suzuki Vitara 2021 4×4, come va con il cambio automatico

L’abbiamo guidata su asfalto e in un percorso offroad. Ecco come va

Dove cambia e quanto costa

Trattandosi di un aggiornamento tecnico, per quanto rilevante, non ci sono modifiche al design. Confermata dunque l’estrema compattezza dell’auto (4,18 metri di lunghezza per 1,78 di larghezza e 1,61 di altezza), che si posiziona nella fascia dei B-SUV (qui il confronto Ford Puma, Peugeot 2008, Renault Captur e Skoda Kamiq e, più sotto, il video). Un B-SUV dalla personalità fortissima, però, grazie alle linee spigolose e massicce che comunicano subito robustezza e solidità.

Suzuki VITARA HYBRID 4x4 aut

Praticamente invariato anche l’abitacolo: l’unica differenza consiste nella leva del cambio, di tipo classico e non by wire, e nelle palette di selezione manuale sequenziale posizionate dietro al volante. La Vitara si conferma dunque un’auto molto razionale, che bada al sodo (lo spazio abbonda in tutte le direzioni, per esempio) più che alla finitura super ricercata. Buona anche la capacità del bagagliaio, che in configurazione 5 posti offre 375 litri.

Quanto costa

Il prezzo? La Vitara 2021 dotata di cambio automatico si può avere solo nell’allestimento top di gamma Starview: è proposta a 28.900 euro nella versione a 2 ruote motrici, a 31.400 euro la 4×4. Per chi fosse interessato, Suzuki offre (addirittura dal 2013, non da poco come la maggior parte della concorrenza) la possibilità di effettuare il preordine online. Un’opzione valida per tutta la gamma che prevede un deposito cauzionale di 500 euro, che si può versare tramite Paypal, quindi con la massima tutela per il cliente.

Non la ferma (quasi) nulla, su strada vince il comfort
Dove cambia e quanto costa