Youngtimer, quelle che vale la pena cercare

Una decina di mezzi giusti da mettersi in garage se avete nostalgia degli Anni ’80 e ’90. Per un investimento economico e da gustare al volante

Youngtimer: se ancora non conoscete questa parola, sappiate che con essa si identificano le auto prodotte dal 1990 al 2000, più o meno, e che finora sono rimaste nascoste nei cassetti della memoria dei petrolhead. Chi ha – grossomodo – dai 35 ai 50 anni, lega questi modelli ai sogni di ragazzo non ancora maggiorenne o neopatentato. Si tratta spesso di sportive, ma anche di granturismo dai marchi altisonanti, adesso più abbordabili nelle quotazioni. Oppure, ancora, di auto molto più “normali” legate però a un ricordo particolare. Oppure, ancora, della citycar per definizione, che adesso esiste solo con motore elettrico: la smart.   youngtimer smart_city_coupe

Il bello del “fenomeno youngtimer” è che mette spesso al riparo dai “guai” delle storiche tout-court, mezzi che hanno già sul groppone ben oltre 30 anni, ma regalano ancora parecchie emozioni. Spesso non significa sempre: ecco perché, di ogni modello trovate anche i punti deboli, se ce ne sono. Insomma, se vi è venuta voglia di farvi la youngtimer ma siete combattuti su quale ricercare, ecco alcune scelte che possono ingolosire. Investimenti che, fra l’altro, si riveleranno anche sicuri nel tempo: i modelli che troverete nelle prossime pagine godranno di probabili rialzi nelle quotazioni, detto che non abbiamo la sfera di cristallo, per cui decliniamo già eventuali pretese nel caso, un domani, realizziate meno di quanto vi aspettate oggi. Naturalmente questa non è e non vuole essere una classifica definitiva: non arrabbiatevi per i modelli che sono rimasti esclusi.