CST Pika, sviluppato per il Gravel

Scorrevole su asfalto ma aggressiva fuoristrada, leggera ma robusta, confortevole ma performante… Le gomme da Gravel sono forse il compromesso più difficile sia per un produttore sia per l’utente finale e difatti la scelta è sempre più ampia e segmentata. Se però si hanno le idee chiare su ciò che si vuole, allora è semplice trovare il prodotto più adatto.

La copertura Pika (C-1894) è stata espressamente sviluppata per la disciplina del Gravel, quindi costruita per soddisfare le molte e varie condizioni che si incontrano durante l’utilizzo sia su asfalto, sia off-road, su sterrato e ghiaia. La porzione centrale è composta da tasselli “a rampa” per garantire buona scorrevolezza, mentre il profilo a U della scolpitura laterale è stato studiato per offrire maggiore sostegno e aderenza, soprattutto in curva e frenata.

Pika ha carcassa da 60 TPI (per una maggiore resistenza a tagli e forature) ed è realizzata con doppia mescola e tecnologia antiforatura EPS. In particolare, la Exceptional Punctures Safety è un brevetto che prevede uno strato leggero di poliestere ricoperto in gomma, inserito tra la carcassa e il battistrada. La trama fitta e resistente non permette ai corpi estranei di penetrare all’interno della carcassa e danneggiare la camera d’aria, garantendo così una ottima barriera contro le forature. La doppia mescola è composta da una parte centrale più dura e resistente e una parte laterale più soffice che garantisce una maggiore aderenza in curva.

La nuova copertura è disponibile sia con cerchietto rigido, sia pieghevole (in Aramide) e in versione Tubeless Ready (TLR). I colori sono nero e skinwall, mentre i prezzi sono in fase di definizione.