Le migliori moto per i neopatentati A2

Naked e crossover, sportive e custom: tra le migliori moto per i neopatentati A2 c’è un po’ di tutto. Ecco la guida definitiva su come sceglierle e le migliori proposte tra depotenziate e non

 MOTO PER NEOPATENTATI A2 DEPOTENZIATE, ECCO I PRO E CONTRO

MV Agusya Brutale Rosso 800 Depotenziata Neopatentati A2

Le moto depotenziate partono, giova ricordarlo, da modelli che hanno un tetto massimo di potenza di 95 cv, questo per impedire che accadano aberrazioni come avveniva in passato quando esisteva la Suzuki Hayabusa da 25 cv. Per questo motivo ci sono alcuni modelli che hanno addirittura tre allestimenti di potenza: potenza “piena” e 95 cv da cui viene declinata la versione da 48 cv.In questo caso terminato il periodo di obbligo di guida con patente A2, la moto può tornare alla potenza originaria (70 kW 95 cv comunque, non di più) e, previo aggiornamento del libretto, può accompagnare la crescita del motociclista secondo il suo percorso di apprendimento. I contro? Le moto depotenziate nascono per gestire potenze maggiori, hanno pesi maggiori, pneumatici di maggiore sezione. La gestione di moto pesanti con motori limitati, inoltre, non è così esaltante. Va quindi messa in preventivo una maggiore spesa per tagliandi, ricambi e assicurazione.

SE SONO A2 NON FATE I FURBI

Tenete presente che fare i furbi, ovvero prendere una moto depotenziata e sbloccarla subito oltre ad essere ovviamente vietato per legge fa decadere la copertura assicurativa in caso di incidente. Meglio non pensare alle conseguenze che sconfinano nel penale (è assimilabile a guidare senza patente).