Moto usate: guida all’acquisto in 10 mosse

Volete comprare una moto o uno scooter usati ma non sapete cosa controllare? Ecco 10 consigli utili per evitare brutte sorprese e spendere bene i vostri soldi.

Meglio non fumare

Non occorre procedere all’avviamento per fare un primo esame della meccanica. L’assenza di perdite d’olio e di segni evidenti dell’uso di pasta rossa – quella impiegata per sigillare il motore dopo interventi di manutenzione straordinaria – sono già un buon inizio. Una volta messo in funzione, così da capire anche la salute della batteria, il motore non deve emettere rumori anomali, sotto forma di ticchettii e “scampanamenti” vari, mentre un’eventuale fumosità va valutata per bene.

Il fumo bianco è generato di solito da acqua e se un po’ di condensa nelle partenze a freddo è giustificabile, una volta raggiunta la temperatura d’esercizio il fenomeno deve scomparire. Una nuvoletta bluastra può invece dipendere dall’olio e –  a meno che non si stia valutando una moto a due tempi –  il fenomeno va considerato preoccupante. A proposito di olio, il suo livello deve essere adeguato: diversamente può essere opportuno girare i tacchi e rivolgersi altrove.