Honda CB500F 2019, restyling in punta di dita

Per il 2019, l’azienda di Tokyo ha messo mano alla sua naked di media cilindrata e le ha donato un look moderno e qualche miglioria meccanica. Ecco la Honda CB500F 2019.

6 novembre 2018 - 11:11

Novità di contorno
Allo stand dell’azienda di Tokyo sfila anche la Honda CB500F 2019, aggiornata sotto numerosi aspetti, estetici e meccanici. Partendo dai primi, i designer Honda sono intervenuti poco ma un po’ ovunque: le line sono più tese, alla ricerca di maggior sportività. Il manubrio è ora biconico e la nuova strumentazione LCD a colori (sfrutta la tecnologia della retroilluminazione negativa) include l’indicatore della marcia inserita e la spia di cambiata, impostata su 8.750 giri (ma regolabile tra 5.000 e 8.750 giri/min).

Modifiche meccaniche
A livello meccanico, la Honda CB500F 2019 adotta un nuovo ammortizzatore posteriore, che secondo le dichiarazioni dovrebbe garantire più confort e stabilità. È dotato di regolazione del precarico su 5 posizioni ed è fissato al forcellone con leveraggio Pro-Link. Il motore ha ricevuto diversi interventi: sono cambiate l’alzata e la fasatura delle valvole ed è stata ottimizzata l’efficienza dei flussi d’aria tra l’airbox e i corpi farfallati. Il terminale di scarico prevede ora una doppia uscita, che migliora erogazione e sound. Potenza e coppia massima hanno pur sempre un valore di 35 kW (48 cv) a 8.600 giri e 43 Nm (per rientrare nei limiti della patente A2), ma i tecnici garantiscono avere una curva di erogazione più piena ai medi regimi. Dulcis in fundo, il cambio a 6 rapporti è ora dotato di frizione antisaltellamento e con sistema di assistenza, per ridurre lo sforzo alla leva.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Honda ADV 150
L’adventure scooter si fa piccolo

Moto Guzzi Open House 2019

Prova Rieju NUUK 110
L’anticonformista