KTM Duke 2021: ecco come cambiano la 125 e la 390

Per il 2021 KTM offre le “piccole” KTM 125 Duke e 390 Duke con due nuove colorazioni per ogni cilindrata

Le “piccole” naked di KTM nel corso degli anni sono diventate dei veri e propri punti di riferimento assoluti nei rispettivi segmenti. Il successo della 125 Duke e della sorella maggiore 390 Duke è da ricercare nel personalissimo design della linea, nei motori di ultima generazione e in una ciclistica davvero raffinata per il segmento di appartenenza. Oltretutto è innegabile che tutte le naked KTM abbiano quel “fattore K” che unisce con un unico filo conduttore la piccola 125 alla violenta 1290 Super Duke. Per tenersi stretta la corona di leader, nel 2021, la casa austriaca ha deciso di limitarsi solamente a ritoccare l’estetica delle due naked. Arrivano due nuove colorazioni e nuovi dettagli, mentre tutto il resto rimane invariato.

KTM 125 Duke

KTM 125 DUKE

Sin dal giorno del suo debutto la KTM 125 Duke è stata fortemente apprezzata dal pubblico. In particolare è stata la prima 125 ad utilizzare un comando del gas ride by wire ed è ancora l’unica a sfoggiare una ciclistica di assoluto riferimento, basti pensare al telaio a traliccio in acciaio e alla forcella a steli rovesciati da 43 mm di diametro, misura utilizzata praticamente da tutte le superbike… Insomma la più piccola della famiglia arancione, rientra di diritto nel gruppo delle migliori moto 125.

KTM 125 Duke

Per il 2021 l’ottavo di litro di KTM riceve due nuove colorazioni: Silver e Black. La prima vede il grigio delle sovrastrutture in contrasto con l’arancione del telaio a traliccio, mentre la seconda colorazione denominata “Black” punta a dare alla piccola 125 un aspetto più corsaiolo, grazie alla livrea nera abbinata ai cerchi e al telaio arancioni. Il prezzo di partenza è di 5.140 euro franco concessionario.

KTM 390 DUKE

Così come la sorella minore anche la 390 Duke risulta essere un punto di riferimento assoluto nella sua categoria. La media austriaca soprannominata ora da KTM “CORNER ROCKET” sfoggia un’elettronica di primo livello, comprensiva di ride by wire, frizione antisaltellamento e ABS con modalità “SUPERMOTO” che funziona solo sulla ruota anteriore. Dotazione alla quale si aggiunge come optional sui M.Y. 2021 il Quickshifter+ che funziona sia in salita sia in scalata. Con una dotazione del genere la media di Mattighofen non può che ben figurare nelle migliori moto per i neopatentati A2.

KTM 390 Duke

Anche la 390 Duke cambia i vestiti per il 2021. Le due colorazioni offerte sono chiamate Silver e White. La livrea Silver è caratterizzata da convogliatori grigi in contrasto con i cerchi e il telaio arancioni, ai quali si aggiunge il telaietto posteriore verniciato di nero. La colorazione White presenta sovrastrutture e telaietto posteriore bianchi, ai quali si abbinano telaio e cerchi di colore nero. Il prezzo di partenza è di 6.100 euro franco concessionario.

Per entrambi i modelli è disponibile un ricco catalogo PowerParts dedicato, attraverso il quale è possibile personalizzare la propria moto con numerosi accessori.