Kawasaki Ninja H2 SX SE 2022, arrivano gli ARAS

La versione 2022 della Ninja H2 SX SE non riceve solo qualche piccolo aggiornamento, riceve anche una novità molto interessante e decisamente inaspettata…

Torniamo indietro di un annetto circa. Siamo nel 2020 e Ducati presenta la nuova Multistrada V4, la prima moto al mondo dotata di radar. Poco dopo arriva anche KTM che lancia la 1290 Super Adventure che – proprio come la maxi enduro di Borgo Panigale – sfoggia il radar. Da allora solo BMW è riuscita a lanciare sul mercato una moto dotata di questa tecnologia rivoluzionaria. Si è sempre sottolineato come sulle moto giapponesi le innovazioni riguardanti l’elettronica arrivino sempre in tempi più lunghi rispetto alle competitor europee, ma con la nuova Kawasaki Ninja H2 SX SE bisognerà rivedere quanto detto in passato. Ebbene si, perché ad Akashi hanno pensato bene di presentare – decisamente a sorpresa – la prima moto giapponese dotata di radar. Le versioni realizzate da Kawasaki sono due: Ninja H2 SX e Ninja H2 SX SE. In Italia verrà importata solo la versione più ricca, ovvero la SE, che sarà esposta anche a EICMA 2021.

ARAS (Advanced Rider Assistance Systems)

Proprio come in Ducati e in KTM anche in Kawasaki hanno stretto una collaborazione con Bosch – che rimane ad ora l’unica azienda apparentemente in grado di sviluppare e produrre questa tecnologia – per equipaggiare la loro sport touring con gli ARAS (Advanced Rider Assistance Systems). Nello specifico la Kawasaki Ninja H2 SX SE sarà equipaggiata con due radar, uno anteriore e uno posteriore. Il radar anteriore attiva le funzioni dell’Adaptive Cruise Control (ACC) e del Forward Collision Warning (FCW). Il radar posteriore permette invece il funzionamento del Blind Spot Detection (BSD).

Kawasaki Ninja H2 SX SE 2022

L’FCW serve a prevenire o ridurre i rischi immediati di una collisione, avvisando il pilota tramite l’attivazione di una striscia LED situata sopra il display. L’ACC offre tre differenti regolazioni di distanza dal veicolo che precede e – una volta attivato – gestisce autonomamente acceleratore e freni per mantenere la distanza impostata. Infine troviamo il BSD, ovvero il sensore di rilevamento del punto cieco. Sugli specchi retrovisori della moto sono presenti due simboli che si illuminano per segnalare l’eventuale presenza di veicoli nella zona posteriore non visibili dagli specchietti.

Kawasaki Ninja H2 SX  SE 2022

Oltre alla tecnologia ARAS, la Kawasaki Ninja SX SE introduce anche altre chicche pensate per rendere più piacevoli e rilassanti le giornate in sella. Su tutte spicca indubbiamente il nuovo TFT a colori da 6,5″ che ricalca quello già presente su altri modelli della Casa. Il nuovo infotainment è dotato del sistema Kawasaki SPIN che garantisce la connettività con lo smartphone per gestire navigazione, musica, e altre 18 funzionalità, tra cui la comunicazione con il passeggero.

Kawasaki Ninja H2 SX SE 2022

Le novità presenti sul nuovo modello comprendono anche il Vehicle Hold Assist che sfrutta il freno posteriore per bloccare la moto quando è ferma, permettendo così di togliere le mani dai freni. Troviamo poi il sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici (TPMS) e l’Emergency Stop Signal che fa lampeggiare la luce posteriore durante le frenate più intense. Infine segnaliamo l’arrivo del sistema Kipass che permette di accendere la moto senza la necessità di inserire la chiave nel blocchetto di accensione.

Kawasaki Ninja H2 SX SE 2022

Per il 2022 la H2 SX SE di riceve una sella rivista e una nuova taratura delle sospensioni. Le selle del pilota e del passeggero sono ora più larghe e presentano una nuova imbottitura pensata per garantire maggiore comfort. Per quanto riguarda le sospensioni ritroviamo le semiattive KECS (Kawasaki’s semi-active electronic suspension system) dotate di tecnologia Skyhook, che per l’occasione ricevono una nuova taratura pensata per rendere più composta la moto durante la guida.