ABS, le verità nascoste

ABS è per certi versi il progenitore dei sistemi ASR ed ESP ed in quanto tale racchiude dietro di sé una grandissima storia di sperimentazione. Tanti ne fanno coincidere la nascita con il 1978, anno in cui la Bosch cominciò a commercializzare il suo sistema in larga scala. Ma siamo sicuri che sia giusto? Scavate con noi nella misteriosa storia che lo avvolge, ne resterete affascinati

Rivoluzione Bosch

Diversi furono negli Stati Uniti i modelli dotati di congegni capaci di impedire il bloccaggio delle ruote in frenata, ma la carta d’identità del signor ABS riporta data di nascita 1978. Cosa accadde quell’anno? Bosch presentò su una Mercedes 450 l’ABS 2, sistema anti-bloccaggio con prestazioni fino ad ora sconosciute. L’auto era in grado di frenare su un terreno scivolosissimo mantenendo la direzionalità.

Mercedes-Benz W116 1979

Un successo leggendario. L’ABS 2 era frutto di numerosi anni di studi e test, partiti addirittura nel 1964. I 14 anni intercorsi servirono a perfezionarlo scrupolosamente: gli strabilianti risultati ottenuti fecero sì che ne 1978 partisse la produzione in serie.  Nel 1981 Bosch ne estese la produzione perfino ai veicoli industriali. Col passare del tempo il sistema subì una grande evoluzione. Dalle auto premium raggiunse progressivamente i veicoli più comuni e divenne sempre più leggero, compatto e preciso negli interventi.

Dagli aerei alle moto

Sperimentazioni a 4 ruote