Audi Q4 e-tron, i “nuovi interni” Audi. Punto per punto

Dai comandi vocali evoluti alla realtà aumentata, senza dimenticare spazio e flessibilità Audi sposta l’asticella più in alto

Qualità ai massimi livelli

Scelta dei materiali, accostamenti cromatici, posizionamento di profili e cornici, assemblaggio: tutto contribuisce a innalzare al massimo il livello della qualità percepita. Senza dimenticare l’ergonomia: ogni cosa si trova esattamente dove ci si aspetta e anche il guidatore meno esperto capisce al volo a cosa serva ogni singolo comando. Ok, ultimamente, con il moltiplicarsi delle funzionalità, alcune procedure – di certo non quelle che si usano più spesso, né le più importanti – richiedono un minimo di apprendimento.

Nulla di diverso rispetto a quanto accada con la concorrenza: anzi, anche in quest’epoca di estrema digitalizzazione, le auto di Ingolstadt si confermano tra le migliori in assoluto. Una tradizione che si rinnova con la Q4 e-tron, SUV medio 100% elettrico di cui Audi ha da poco aperto le prenotazioni, rigorosamente online, e che arriverà ufficialmente sul mercato entro quest’anno.

Digitalizzazione, dicevamo. Esattamente come sui modelli più recenti della gamma Audi, anche la Q4 e-tron mira a offrire tutte le funzionalità oggi possibili su un’auto, semplificandone al massimo l’utilizzo. In che modo? Mediante la combinazione dello schermo MMI del sistema d’infotainment MIB 3 (posizionato al centro della plancia e orientato verso il guidatore), dell’Audi Virtual Cockpit e dei comandi vocali con cui è possibile gestire tutte le potenzialità del sistema. In questo modo, ognuno può trovare il metodo migliore per “comunicare” con i sistemi hi-tech di Casa Audi.

Più spazio a parità di ingombro
C’è posto anche per le piccole e grandi cose
Qualità ai massimi livelli
Tante informazioni, di facile consultazione

Audi Q4 e-tron vista plancia