BMW Serie 2 MY17, l’era touch

Come una brava massaia si dedica alle pulizie di primavera, così BMW dona una rinfrescata alla gamma Serie 2. Sia […]

Come una brava massaia si dedica alle pulizie di primavera, così BMW dona una rinfrescata alla gamma Serie 2. Sia la Coupé sia la Cabrio beneficiano di lievi interventi interni ed esterni volti ad aggiornare aspetto e dotazioni delle vetture così da allinearle al resto della produzione BMW.Fari sdoppiati esagonaliIl debutto del restyling è atteso a luglio. Un facelift che prevede l’adozione di serie dei proiettori bi-LED e un profondo cambiamento a livello dei gruppi ottici anteriori, con i fari sdoppiati ora di forma esagonale anziché circolare. L’aspetto sportivo della Serie 2 è inoltre accentuato dalla calandra a doppio rene più ampia che in passato, cui si accompagnano tre inedite prese d’aria nella parte inferiore del paraurti. Interventi minimi al retrotreno, dove l’unico cambiamento consiste in un disegno lievemente ristilizzato delle luci a forma di L. Completano le innovazioni a livello estetico quattro versioni dei cerchi in lega da 17 e 18 pollici.iDrive, schermo touch e comandi vocaliGli interventi maggiori sono racchiusi in abitacolo, dove la plancia viene ulteriormente orientata verso il guidatore oltre che resa più elegante e raffinata, così da avvicinare la “sorella maggiore” Serie 4. Spiccano, in proposito, le superfici della console in nero lucido anziché grezze, le cuciture dei pellami a contrasto, i comandi cromati lungo i pannelli porta e inediti rivestimenti in pelle o stoffa per le sedute. Nuove anche le modanature in alluminio o radica. Rilevante l’upgrade a livello multimediale dato che il sistema di navigazione Professional (optional) viene corredato per la prima volta di uno schermo touchscreen da 8,8 pollici. Le funzioni vettura e le opzioni di entertainment divengono così gestibili sia mediante l’ormai noto multicontroller iDrive, sia mediante il display capacitivo, sia grazie ai comandi vocali.SIM Card a bordoLa vettura può adottare una SIM card, così da accedere ai servizi ConnectedDrive quali, ad esempio, le informazioni in tempo reale sul traffico. Non mancano la ricarica induttiva (wireless) degli smartphone e la possibilità, mediante hotspot Wi-Fi, di connettere sino a 10 device portatili.Motori con potenze da 136 a 340 cvCome in passato, la gamma motori prevede propulsori a 3, 4 e 6 cilindri. Entry level è il piccolo tricilindrico 1.5 turbo a iniezione diretta della benzina da 136 cv, mentre al top dell’offerta si colloca – in attesa del restyling della sportiva M2 – la 240i M mossa da un 6 cilindri in linea 3.0 sovralimentato da 340 cv abbinato alla trazione posteriore o integrale xDrive. Top di gamma, tra le Diesel, la 225d (2.0 td bistadio) da 225 cv. Trasmissioni, per tutte, manuale a 6 marce o automatica a 8 rapporti Steptronic del tipo mediante convertitore di coppia.