Honda Project 2&4: cuore da MotoGP

La Casa nipponica svelerà a Francoforte un’inedita track car mossa dal V4 1.0 della MotoGP RC213V. Potrà contare su 230 cv e un peso prossimo a 500 kg.

Dopo Ariel Atom 500, Caterham Seven 165, Elemental Rp1 e Radical SR8, il mondo delle vetture estreme con un cuore da moto (leggi qui il nostro speciale) sembra essere pronto per accogliere una nuova rappresentante della categoria: Honda Project 2&4.La Casa nipponica dovrebbe svelare in occasione del Salone di Francoforte un’inedita track car a supporto del nuovo corso sportivo inaugurato con Civic Type R ed NSX, mossa dal quadricilindrico che equipaggia solitamente la RC213V, vale a dire la MotoGP di Marc Marquez e Dani Pedrosa. Il propulsore sarà pertanto un V4 1.0 16V con distribuzione a doppio albero a camme in testa, in grado di erogare oltre 230 cv e di regalare prestazioni da brivido alla monoposto giapponese.HondaProject2&4-002Ruote scoperte stile Ariel Atom e telaio monoscocca in carbonio costituiranno l’ossatura portante della supersportiva Honda che, quasi certamente, potrà contare su sospensioni a triangoli sovrapposti sia all’avantreno sia al retrotreno corredate di ammortizzatori tipo push rod; vale a dire con puntoni diagonali che lavorano in compressione. Una soluzione raffinata al pari dei freni a disco carboceramici e dei cerchi in magnesio. Il peso, grazie a queste soluzioni tecniche e complice la carrozzeria in fibra di vetro, dovrebbe attestarsi nell’ordine dei 500 kg. Vale a dire una ventina di kg in meno rispetto all’attuale Ariel Atom “base”, mossa da un 4 cilindri aspirato Honda di 2,0 litri da 250 cv. Project 2&4 verrà omologata per l’utilizzo stradale.