Mercedes-AMG GLA 45 S 4Matic+ vs Audi RSQ3 Sportback. Il confronto

Sono “solo” SUV compatti, ma hanno raggiunto – e sfondato – quota 400 cv. Eccoli a confronto

TELAIO

Detto delle potenze, mostruose, una sportiva non è tale se non sa regalare emozioni di guida tra le curve. Materia in cui sia Audi sia Mercedes si presentano molto preparate. Partiamo dalla seconda.Mercedes-AMG GLA45 S vista laterale movimentoLa GLA 45 4Matic+ offre innanzitutto lo sterzo con rapporto di demoltiplicazione variabile. In parole semplici, grazie a una speciale cremagliera con rapporto di trasmissione variabile, vanta due curve caratteristiche. In base al setup impostato dal guidatore, è più o meno diretto. Non solo: il supporto rigido con telaio integrale collega ancora meglio lo sterzo alla scocca, aumentando la precisione di sterzata. Non mancano inoltre le sospensioni attive Ride Control AMG, con cui il guidatore può selezionare 3 differenti regolazioni dell’assetto. Il sistema, in ogni caso, può funzionare anche in modo completamente automatico. A seconda della situazione di marcia, infatti, la forza di smorzamento si adegua per ogni ruota alle condizioni stradali e di guida. La variazione avviene in pochi millisecondi e in progressione lineare entro un’ampia mappatura.Audi RS Q3 powertrainSulla RS Q3 il rapporto di sterzo è invece fisso, ma le sospensioni a smorzamento variabile –  Dynamic Chassis Control – fanno parte della dotazione. Di base, inoltre, l’assetto è ribassato di 10 millimetri, lo sterzo è di tipo progressivo (più pronto al crescere dell’angolo di volante), mentre per la prima volta in questo segmento Audi adotta dei cerchi da ben 21” di diametro (optional, standard sono previsti dei 20”).