Nuova Fiat 500 Elettrica, rivoluzione atto terzo

Nel 1957 ha motorizzato l’Italia, ora riuscirà ad elettrificarla? Ecco le carte che la nuova Fiat 500 Elettricasi gioca per sfidare le elettriche compatte attualmente sul mercato

La missione è lo stessa di sempre: rivoluzionare ancora una volta la mobilità urbana. È con questo ambizioso obiettivo che arriva sul mercato la Nuova Fiat 500 Elettrica, la terza generazione di quel “Cinquino” che dal 2007 ha riscritto le regole del mercato delle piccole.  Se la prima 500 del 1957 fu l’artefice della motorizzazione di massa, oggi la sua erede punta a democratizzare l’auto elettrica. Già, perché la Nuova Fiat 500 si può avere soltanto a batteria e affianca in listino le versioni a benzina, bifuel e ibride sviluppate sulla base del modello preesistente.

PICCOLA È MEGLIO

La Nuova Fiat 500 s’inserisce nel filone più florido delle elettriche, quello delle utilitarie. Certo, il movimento ha come portabandiera attuali le Tesla e le loro rivali oversize, per lo più tedesche. Per loro natura, tuttavia, e anche per i limiti tecnici delle attuali batterie, la propulsione elettrica si adatta meglio alle auto pensate per i brevi spostamenti. Senza dimenticare, tra l’altro, che proprio le elettriche di piccola taglia – grazie agli incentivi – sono quelle in grado di competere con le corrispondenti versioni a motore termico dal punto di vista dei costi.

LE ALTRE ELETTRICHE

E allora riflettori puntati sulla Nuova Fiat 500 Elettrica. Di lei avevamo già parlato qualche mese fa, quando era battezzata 500e, in un confronto a tavolino con altre due cittadine elettriche stilose, la Mini SE e la Honda e. Il segmento ha però anche altre esponenti di spicco, come le cugine Peugeot e-208 e la Opel e-Corsa, rispetto alle quali la 500 elettrica non mostra alcuna somiglianza, oppure le varie Renault Zoe e BMW i3, giusto per citarne qualcuna.

LIEVITAZIONE NATURALE

Nuova Fiat 500 Elettrica

Confezionata su una piattaforma dedicata, la Nuova Fiat 500 Elettrica cresce appena nelle dimensioni rispetto alla 500 che tutti conosciamo. L’aumento della lunghezza è infatti di 6 cm (361 in totale), la larghezza cresce di 4 cm (e tocca quota 169) e il passo si stiracchia di 2 cm (ora la distanza tra le ruote è di 232 cm). Con sagoma e proporzioni che restano quelle di sempre, per accorgersi della differenza servirebbe un bell’occhio clinico, se non fosse per i nuovi fari a LED e il nuovo look della mascherina, con 500 scritto a caratteri cubitali.

APRITI, SESAMO!

Nuova Fiat 500 Elettrica 3+1

La novità più curiosa introdotta dalla Nuova Fiat 500 Elettrica è una terza variante di carrozzeria, che si aggiunge alla berlina e alla Cabrio (che sarebbe però può corretto definire Trasformabile, come una volta). Si tratta della 500 3+1, con una porta supplementare sul lato del passeggero che si apre controvento, incorporando il montante centrale. È qualcosa di quanto proposto per esempio dalle Mazda RX-8 e MX-30, oppure dalla prima Mini Clubman.

Questo sportello, lungo una quarantina di cm, si può comandare solo dall’interno, quando è già aperta la porta anteriore e favorisce l’accesso alla zona posteriore dell’abitacolo. È di un vero toccasana per mamme e papà che devono caricare i pargoli sui seggiolini o semplicemente per risparmiare agli amici manovre da contorsionista. Di sicuro rimedia a uno dei limiti dell’attuale 500, la sola disponibilità delle tre porte.

ADDIO LEVA

Restando nell’abitacolo, due paroline le merita anche la plancia, pulita e lineare come non lo è mai stata. Dalla Nuova Fiat 500 scompare la penisola su cui era sistemata la leva del cambio, a tutto vantaggio della sensazione di spaziosità. La strumentazione è digitale e può fare coppia con un eventuale display centrale, che nell’allestimento più ricco raggiunge i 10,25 pollici.

TRE PER TRE PER TRE

Nuova Fiat 500 Elettrica

Tre sono anche i livelli di equipaggiamento previsti dal listino in aggiunta a quello della versione di lancio, chiamata La Prima. Dalla base alla top di gamma, i loro nomi sono Active, Passion e Icon. La Nuova Fiat 500 Action si può avere solo con carrozzeria berlina e motore elettrico da 95 cv alimentato da una batteria agli ioni di litio da 23,8 kWh. La sua scheda tecnica parla di un’autonomia nel ciclo WLTP di 180 km (240 km nel ciclo urbano) e di una velocità massima autolimitata di 135 km/h. Passion, Icon e La Prima adottano invece un motore più prestante da 118 cv, alimentato da un pacco batterie da 42 kWh, che porta l’autonomia a 320 km nel ciclo misto e 460 in quello urbano. In questo caso la velocità massima permessa dalla centralina è di 150 km/h.

IN PUNTA DI DITA

Nuova Fiat 500 Elettrica

Il tre torna pure parlando delle modalità di guida, che il pilota della Nuova Fiat 500 Elettrica può selezionare attraverso l’e-Mode selector. Con la funzione Normal la 500 si comporta come una elettrica qualsiasi. Selezionando invece Range si massimizza il recupero dell’energia in fase di rallentamento, tanto che il rilascio la decelerazione è così forte che spesso non occorre neppure frenare e si può guidare usando in modo attento soltanto l’acceleratore (modalità introdotta dalla I3 e utilizzata anche dalla Nissan Leaf o dalla nuova MINI e). Uno step ulteriore in ottica risparmio energia è infine Sherpa, che ottimizza il funzionamento tutti i sistemi di bordo per regalare qualche chilometro di autonomia in più.

IL LISTINO

Quanto infine ai prezzi, il listino della Nuova Fiat 500 Elettrica parte dai 26.150 euro della Action berlina per arrivare ai 38.900 euro della Cabrio La Prima. In caso di rottamazione e complici gli incentivi statali il primo prezzo può tuttavia scendere a 15.900 euro e rende l’auto assai allettante per chiunque abbia facilità nel ricaricare le batterie.