Nuova Fiat Punto, a che… punto siamo?

Il Gruppo FCA sarebbe interessato alla piattaforma elettrica della nuova Peugeot 208. Per un accordo che potrebbe riportare in vita un modello storico: ecco i possibili scenari

8 maggio 2019 - 11:57

A Ginevra 2018, Sergio Marchionne era stato piuttosto chiaro: “la nuova Fiat Punto non si farà”. Adesso, però, qualcosa starebbe bollendo in pentola. Si tratta di supposizioni e congetture, è bene chiarirlo subito: ma gli indizi su quella che potrebbe diventare la nuova Fiat Punto non sono pochi. E fanno pensare ad un ritorno, neppure troppo lontano. D’altronde, perdere un modello del genere per il Marchio sarebbe – comunque vada – un duro colpo.

Inizio a… Centoventi

Come nel migliore dei romanzi gialli, la trama inizia con un avvenimento importante: la presentazione, a Ginevra 2019, della Fiat Centoventi. Una concept che non fa mistero di ispirarsi alla Panda, sia nelle forme, sia nelle soluzioni. Mike Manley, tuttavia, rimescola le carte, dichiarando che “la Centoventi è chiaramente un veicolo di segmento B, mentre la Panda fa parte del segmento A: le due auto puntano a fasce di mercato diverse”. A questo punto entra in gioco Olivier Francois, a capo di Fiat, che rivela, sulla nuova Punto: “non arriverà presto, ma ci stiamo pensando”.

All’orizzonte una partnership con PSA

Non è un no, quindi, anche se sulla nuova Fiat Punto c’è ancora un certo alone di mistero. Una nebbia che comincia a dissolversi, seppur di poco, un paio di giorni fa, quando trapela la notizia che Mike Manley, CEO di FCA, sarebbe interessato a sfruttare la piattaforma elettrica e-CMP nascosta sotto la nuova Peugeot e208 per (non meglio precisati) nuovi veicoli compatti. Una partnership, questa, che potrebbe fornire la meccanica a Fiat 500 elettrica, Fiat Centoventi (o nuova Punto, chi lo sa?) e una serie di altri veicoli più grandi. Elettrici, naturalmente. Ciò significa che la Punto di domani sarà solo a zero emissioni?

Argo e il Brasile

Sia come sia, c’è anche da ricordare che una segmento B di recente progettazione, nella galassia FCA, esiste già e si chiama Fiat Argo, arrivata a giugno di due anni fa per sostituire le Bravo, Palio e Punto brasiliane. Ed è proprio qui il busillis: nonostante una lunghezza di 4 metri e un passo di 2,51, che schiude 300 litri di bagagliaio e una bella abitabilità, la Fiat Argo è stata pensata per il mercato sudamericano. E, se è vero che in abitacolo debutta lo Uconnect da 7” con connettività Apple CarPlay e Android Auto, ci vorrebbe comunque più di qualche semplice “adattamento” per soddisfare i difficili gusti di noi automobilisti europei; un po’ come successo con la Ford Ecosport, nata per il mondo ma poi divenuta un grande successo in Italia dopo aver reso gli interni più raffinati.

Finale aperto

Insomma, la nuova Fiat Punto potrebbe arrivare sul mercato ed essere solo elettrica, grazie alla partnership con PSA. Ma allo studio potrebbero esserci anche motori tradizionali, per non perdere una fetta importante di clienti. Al momento, quindi, l’indagine non può ancora dichiararsi conclusa: molto probabilmente a breve ci saranno sviluppi.

Questa e altre notizie nel video settimanale di RED LIVE

Guarda il  Video RED300

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SUV Ibride: ecco le migliori sul mercato

Porsche Cayenne S Coupé
La sportiva che mancava

Andrea Dovizioso
In pista nel Campionato DTM