Nuova Nissan Qashqai: ora si punta più in alto

Ha di fatto creato il segmento delle crossover, ora vuole ribadire che questo è il suo territorio. Ecco come è fatta e come cambia la nuova Nissan Qashqai

Motorizzazioni

La nuova Nissan Qashqai sarà disponibile con due differenti motorizzazioni: la prima è il 1.3 DiG-T con tecnologia mild hybrid da 12V, mentre la seconda è rappresentata dal sistema e-POWER con il 1.5 benzina. Al momento non sono previste in listino motorizzazioni endotermiche.

1.3 DiG-T

Il 1.3 benzina mild hybrid, sarà disponibile in tre differenti configurazioni. Le prime due sfruttano il cambio manuale a sei marce abbinato alla trazione anteriore, ed erogano rispettivamente 140 CV – 240 Nm di coppia e 158 CV – 260 Nm di coppia. La terza configurazione del 1.3 benzina mild hybrid è dotata del cambio CVT e offre la possibilità di scegliere fra la trazione anteriore – come le versioni con cambio manuale – e la trazione integrale. In questo caso la potenza è di 158 CV, mentre la coppia massima è di 270 Nm. Riteniamo corretto fare un piccolo excursus sulle motorizzazioni mild hybrid, in quanto tutte le auto moderne si stanno dotando di questa tecnologia per ricevere benefici come l’ingresso gratuito in Area C, ad esempio. Il punto è che presto potrebbero non godere più di tutti i benefici riservati alle vetture ibride a causa della presenza sempre più radicata nel mercato.

nuova Nissan Qashqai

e-POWER

Il sistema di propulsione e-POWER rappresenta un’esclusiva Nissan, in quanto si tratta del frutto delle ricerche della Nissan Intelligent Mobility. In questa configurazione, la trazione alle ruote anteriori viene fornita dal motore elettrico, mentre il propulsore endotermico funge solo ed esclusivamente da generatore per ricaricare le batterie. Il vantaggio? Semplice, contrariamente alle vetture che sfruttano la tecnologia plug-in hybrid, questa soluzione non necessita di della classica presa di corrente per ricaricare le batterie.

Inoltre il propulsore endotermico, non dovendo fornire trazione alle ruote, è in grado di lavorare costantemente nel suo range ottimale, limitando consumi ed emissioni. Il nuovo Qashqai e-POWER avrà a disposizione anche il sistema e-Pedal, che permette di gestire l’auto con un singolo pedale. A nostro avviso stiamo parlando di una soluzione molto interessante, che purtroppo in passato non ha avuto molto successo a livello di vendite (vedi BMW i3 e Opel Ampera), soprattutto a causa delle cifre necessarie per l’acquisto di vetture con questo tipo di sistema. Ma è fondamentale precisare come il progresso tecnologico porti ad un abbattimento dei costi. Solo il tempo sarà in grado di svelarci la sorte di questo tipo di propulsione.

Motorizzazioni

Possiamo parlare di premium?

Conclusioni