Renault Mégane RS 2017: debutta a Montecarlo

Si infiamma il segmento delle hatchback sportive. La Renault non resta a guardare e risponde alle rivali più agguerrite del […]

Si infiamma il segmento delle hatchback sportive. La Renault non resta a guardare e risponde alle rivali più agguerrite del momento, vale a dire Ford Focus RS e Volkswagen Golf R, con la nuova generazione della Mégane RS. Attesa al debutto in occasione dell’imminente Gran Premio di F1 di Montecarlo, la media ad alte prestazioni della Régie resta però parzialmente avvolta dal mistero…Renault Megane RS dettaglioFreni BremboAvrà la trazione integrale? Sarà una “tuttoavanti” come da tradizione? Gli interrogativi a livello tecnico si sprecano. Le uniche informazioni certe riguardano la possibilità, come in passato, di scegliere tra i telai Sport e Cup che portano in dote soluzioni differenti a livello di sospensioni, assetto e pneumatici. E se da un lato sono confermati i sedili Recaro e l’impianto frenante Brembo, dall’altro vige il massimo riserbo in merito al propulsore. Se, infatti, sino a pochi mesi fa sembrava scontata l’adozione di un 4 cilindri 2.0 turbo a iniezione diretta della benzina in grado di erogare (almeno) 350 cv, così da compiere un salto in alto radicale rispetto alla vecchia RS, forte di 275 cv, ora sono tornate in auge le quotazioni del 1.8 turbo benzina di derivazione Alpine A110, portato da 252 a circa 300 cv.Solo a cinque porteLa nuova Mégane RS, sigla che sta per Renault Sport, condividerà con le versioni meno performanti la carrozzeria a cinque porte e sarà presentata a Montecarlo nella livrea giallo/nera ispirata alle monoposto di F1. Guidata in pista dal pilota ufficiale Niko Hülkenberg, dopo la passerella nel Principato verrà presentata ufficialmente al Salone di Francoforte, in autunno. Forte di una rilevante evoluzione aerodinamica rispetto al passato, secondo rumors insistenti potrebbe, come accennato, adottare la trazione integrale – così da sfidare frontalmente Focus RS e Golf R – e le quattro ruote sterzanti. Un plus, quest’ultimo, sinora sconosciuto alla sportiva transalpina che, da tradizione, sarà disponibile con la classica trasmissione manuale a 6 marce oppure con il più moderno cambio a doppia frizione EDC a 6 rapporti.