Rolls-Royce Sweptail: omaggio al passato

30 maggio 2017 - 10:05

Base Phantom Coupé e linea derivata dalle vetture degli Anni ’20 e ’30. Ecco la “spina dorsale” della nuova Rolls-Royce Sweptail, dedicata a un facoltoso collezionista innamorato della linea di coda delle vetture dell’epoca, ispirata alle imbarcazioni di lusso. Svelata in anteprima in occasione del Concorso d’eleganza di Villa D’Este, la one-off inglese costa una bazzecola: 11,5 milioni di euro!


Ispirata al passato
Sotto il profilo stilistico, la Sweptail presenta un tetto decisamente rastremato, al punto che parabrezza, cielo in cristallo e lunotto sembrano senza soluzione di continuità e regalano un’eccezionale luminosità all’abitacolo della vettura, oltre a snellirne forme e dimensioni non proprio contenute; lo sviluppo in lunghezza supera i 5,6 metri. Frutto di un incessante lavoro d’affinamento, durato oltre quattro anni, la Sweptail affonda le radici nel passato Rolls-Royce ispirandosi alla Phantom I Round Door del 1925, carrozzata da Jonckheere, e alla Phantom II Streamline Saloon del 1934, disegnata da Ward. Quanto alla meccanica, sottopelle pulsa il noto V12 aspirato a benzina di 6.749 cc da 460 cv, abbinato a una trasmissione automatica a 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia.

Finiture stile yacht
La carrozzeria è interamente in alluminio, un omaggio all’arte dei battilastra di un tempo, mentre la classica calandra a tempio greco, caratteristica del brand, raggiunge dimensioni extra large come mai prima. L’abitacolo, diversamente dalla Phantom Coupé utilizzata come base meccanica, prevede due posti secchi anziché quattro sedute. L’intera zona posteriore della vettura è infatti riservata al trasporto dei bagagli e rivestita in legno in stile navale. Non mancano soluzioni esclusive quali la presenza di borse porta computer in cuoio, carbonio e legno celate in appositi scomparti annegati nella battuta delle portiere, così come la possibilità di estrarre dalla console – grazie alla pressione di un semplice tasto – una bottiglia di champagne e due calici personalizzati. E le finiture? Dozzinali… Radica d’ebano, fibre composite, carbonio, pelle, alluminio spazzolato e magnesio. Come a bordo di uno yacht da 150 metri.


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Peugeot 208 Allure Navi Pack

Peugeot 208
più ricca con la serie Allure Navi Pack

Nissan gamma N-Tec Micra Qashqai X-Trail 2020

Nissan gamma N-Tec 2020, stile e tecnologia

Nuova Renault CLIO

Renault Clio arriva il motore 1.0 GPL