Stop a benzina e Diesel, le Case che hanno detto basta (e quando lo faranno)

Il mercato delle elettriche è ancora tutto da scoprire. Tra piani governativi e tendenze di mercato, sempre più marchi automobilistici puntano al 100% elettrico entro i prossimi anni. Ecco tutte le novità più recenti, i piani e le scadenze programmate dai più importanti brand.

Volvo

Volvo merita un paragrafo a parte per quanto riguarda l’elettrificazione. Il brand, 10 anni dopo essere stata acquisita dalla cinese Geely, ha deciso di dire addio alle motorizzazioni Diesel per il 2021; per alcuni mercati, come il Regno Unito, Volvo ha già ritirato alcuni modelli a gasolio. Ben di altro livello l’obiettivo di elettrificare il 100% della gamma entro il 2030 con un traguardo intermedio del 50% entro il 2025.

Come affermato da Hakan Samuelsson, AD e presidente di Volvo: “Sarei sorpreso se non riuscissimo a commercializzare solo auto elettriche a partire dal 2030“. Attualmente Volvo tocca il 17% come record di vendite globali per quanto riguarda ibride ed elettriche; per il 2021 il traguardo è il 25%. Piani lungimiranti, come quello di introdurre un nuovo modello elettrico ogni anno fino al 2025, a cui si aggiungono sinergie importanti come la costruzione di una nuova fabbrica di batterie in Belgio dedicata all’elettrica XC40 Recharge P8. Quest’ultima, lanciata nel 2020, vedrà affiancarsi il crossover C40 Recharge la cui commercializzazione è prevista per il 2021.

Le scelte dei governi

General Motors e Gruppo Ford

Gruppo VW, Mercedes-Benz e BMW

Stellantis e Renault-Nissan-Mitsubishi

Toyota, Honda e Hyundai-Kia

Volvo

Il mercato: le tendenze dei consumatori