SUV ibridi plug-in, arriva MG EHS: da 34.000 euro (incentivi esclusi)

Il marchio inglese, sotto il controllo della cinese SAIC, ha lanciato il suo primo SUV: prezzo competitivo e dotazione ricca le sue armi migliori

Un marchio inglese conosciuto soprattutto per le spider passa sotto il controllo di un gruppo cinese e si mette a produrre un SUV ibrido plug-in. Sembra la trama di un film dell’orrore, invece non solo è la realtà ma di brutto c’è ben poco. Sì perché l’alternativa, per MG, sarebbe stata l’oblio. E poi perché i grandi gruppi cinesi – vedi il caso Volvo, rilevata da Geely – sanno essere molto rispettosi dell’identità delle aziende di cui rilevano il controllo.

Tornando a MG, che dal 2007 è nella galassia del Gruppo SAIC, ha lanciato nei giorni scorsi l’EHS, C-SUV ibrido plug-in venduto a partire da 34.000 euro (incentivi esclusi). E si tratta solo del primo passo: la Casa ha annunciato che nei prossimi anni arriveranno altri 5 modelli, fra elettrici e ibridi. Detto questo, non si conoscono ancora dettagli sulla rete commerciale italiana e il sito web è ancora in lavorazione.

PIÙ LUNGA DELLA VOLKSWAGEN TIGUAN

MG_EHS vista posteriore

Per capire in che fascia di mercato si inserisce la EHS, prendiamo come riferimento la Volkswagen Tiguan. Rispetto alla tedesca, la MG è più lunga di 9 cm (4,57 m, nello specifico). Il passo misura invece 2,72 metri (2,68 per la Tiguan), a garanzia di tanto spazio per i passeggeri posteriori. Il bagagliaio? Ha una capacità che va da 448 a 1.375 litri.

TECNOLOGIA? PRESENTE

In MG volevano stupire con gli effetti speciali, che sulla EHS prendono 64 tonalità di colore per quello che riguarda l’illuminazione d’ambiente. Il nuovo C-SUV MG propone però anche temi molto concreti, come i due schermi digitali a colori: quello della strumentazione digitale e quello dell’infotainment. C’è da dire però che se il primo – da 12,3” – è nella media della categoria, il secondo è leggermente più piccolo: si ferma a 10,1.

MG_EHS_Interactive-full-virtual-dashboard

52 KM DI AUTONOMIA ELETTRICA MASSIMA

In quanto ibrida plug-in, della EHS interessa prima di tutto l’autonomia elettrica: quella dichiarata arriva al massimo a 52 km, mentre la velocità di punta in modalità elettrica è di 130 km/h. Un valore nella media del segmento. Per il resto, il powertrain MG abbina un 1.5 turbobenzina da 162 CV e 250 Nm di coppia a un motore elettrico da 122 CV e 230 Nm. In totale (che non è la semplice somma) fanno 258 CV e 370 Nm. Ad alimentare il tutto è una batteria agli ioni di litio da 16,6 kWh di capacità lorda.

MG_EHS_Interactive-full-virtual-dashboard

Capitolo ricarica: la potenza massima è di 3,7 kW; in tal caso servono circa quattro ore e mezza per portare le batterie da 0 al 100%. Come per tutte le ibride plug-in, le prestazioni sono molto interessanti, soprattutto in accelerazione: per scattare da 0 a 100 km/h bastano 6,9 secondi, mentre la velocità massima è pari a 190 km/h. La trazione è solo anteriore (con differenziale XDS a controllo elettronico) mentre il cambio è automatico a sei rapporti per il motore a benzina, cui si aggiunge un quattro marce dedicato al modulo elettrico: questa soluzione serve ad assicurare che i due motori lavorino in sincronia.

SICUREZZA A 5 STELLE EURONCAP

E per tutti quelli che dovessero avere dubbi sulla solidità di quest’auto, MG risponde con le 5 stelle EuroNCAP. Sì, la EHS ha conquistato il punteggio più alto, grazie fra le altre cose alla dotazione ADAS completissima. Di serie infatti c’è l’MG Pilot, che comprende il cruise control adattivo, l’allerta dell’angolo cieco, la frenata automatica d’emergenza, l’allerta al traffico trasversale posteriore, il sistema di mantenimento attivo della corsia e le telecamere a 360°.