Giant Revolt E+ Pro, si può fare

Per alzare l’asticella delle prestazioni off-road o per pedalare senza fretta, facendo meno fatica. Il senso delle e-Gravel è tutto qui.

LIVESe nel mondo della Mountain Bike la pedalata assistita ha ormai dato vita a una realtà parallela, in quello delle biciclette da strada e delle Gravel siamo ancora in fase di ricerca di un preciso perché.

PERSONALITÀ INCERTA

Il motivo è molto semplice e sta tutto nella normativa vigente, che limita a 25 km/h l’intervento della power unit. Il che significa che il motore aiuta fino al raggiungimento della fatidica soglia, dopodiché ogni km/h in più lo si aggiunge con la sola forza delle gambe. Detto questo, è ovvio che il senso dell’assistenza cresce all’aumentare dei dislivelli e al diminuire delle velocità medie, condizione tipica nel Mountain Biking ma non così scontata su asfalto e nella terra di mezzo del Gravel.

COS’È IL GRAVEL

Ed è proprio quest’ultimo il caso nostro e della Giant Revolt E+ Pro, una eGravel nata per portare divertimento e prestazioni dove l’asfalto lascia posto al fuoristrada. Se fosse una moto, per dare un’idea, potrebbe essere una di quelle enduro stradali di media cilindrata, fatte per portarti un po’ ovunque (anche con valigie e bauletto), con ruota da 21” e buone doti fuoristradistiche. E questo è ciò che le abbiamo chiesto di fare, rispettando tre condizioni ben precise: superare un dislivello concentrato, attraversare anche terreni ostici e, soprattutto, portarci a mangiare in agriturismo…

IL VIAGGIO O LA META

La Conca di Crezzo si può raggiungere in auto su una comoda strada asfaltata e da lì, camminando dieci minuti in un tranquillo bosco di castagni, si arriva ai tavoli di legno dell’agriturismo CaManin, senza nemmeno bisogno di indossare un paio di pedule… Per noi graveleur non funziona così: la concezione romantica del Gravel lo associa infatti al desiderio di scoperta ed esplorazione, in cui il viaggio conta più della meta. Dato per scontato che la macchina resti a casa e che si scelga una giornata grigia tendente al piovoso, per rendere più eroica l’uscita, il graveleur apre una cartina (va bene anche Google Maps) e comincia a scorrere il dito. Strade secondarie e tortuose che raccontano di pendenze impegnative e asfalti improbabili, prati, sentieri, tracce e possibilmente qualche scavalcamento di steccato. Così abbiamo fatto anche noi, meteo a rischio compreso, e in dieci minuti avevamo tracciato la nostra linea ideale.

SCHEDA TECNICA

Giant Revolt E+ ProPrezzo: 3.999 euroMotore: Giant SyncDrive Pro by Yamaha, 250 W e 8o Nm, 5 livelli di assistenzaBatteria: Giant EnergyPak Smart 375 WhTelaio: alluminio 6011 Aluxx SL, forcella in fibra di carbonioTrasmissione: Shimano GRX 1×11 (42×11-42)Ruote: Giant tubeless ready, gomme Giant da 45 mmTaglie: da XS a XLPeso: 19 kgAbbigliamentoCasco: Troy Lee Designs A2 MIPSMaglia: Alè R-EV1 Velocity

Foto HLMPHOTO-Martina Folco Zambelli