Renault Clio Hybrid, i tre punti di forza dell’ibrido alla francese

Grazie a un sistema full hybrid da 140 cv promette costi di gestione contenuti. Per chi deve muoversi in città, ma non solo.

Nuova Renault Clio Hybrid, ecco come vaCon la nuova Clio Hybrid E-Tech Renault lancia il guanto di sfida alla Toyota Yaris ibrida, ma anche a un’altra giapponese, la Honda Jazz. Se fino a ieri chi cercava un’auto compatta e “amica dell’ambiente” trovava nella Yaris pressoché l’unica soluzione, adesso le alternative non mancano. A cominciare proprio dalla francesina che di frecce al suo arco ne ha ben più di una: alle qualità riconosciute dalla nuova Clio (con la quale condivide allestimenti e dotazioni, qui la prova), aggiunge un sistema ibrido che promette bassi costi di gestione e tutta una serie di agevolazioni che comporta questo genere di alimentazione. Dall’esenzione del bollo alla possibilità di posteggiare gratuitamente nelle “strisce blu” fino alla possibilità di accedere nelle aree ZTL e non dover sottostare ai blocchi del traffico, in base alle regolamentazioni delle diverse amministrazioni locali.Ai quali bisogna aggiungere i vantaggi economici per chi rottama una vecchia auto grazie agli incentivi statali che permettono di dare una sostanziosa “sforbiciata” di 5.000 euro al prezzo della Clio Hybrid E-Tech. Listino ufficiale alla mano, per i prezzi si va dai 21.950 euro dell’allestimento Zen, ai 27.700 euro della ricca Initiale Paris.Un gioiellino di tecnicaSi guida quasi come un’elettricaOltre la città c’è di più…