Prova Skoda Scala
Scalata sociale

Un prodotto rivoluzionario per la Casa Ceca che punta dritto al cuore del segmento C. Preferite la Hatchback o la Wagon? Con lei avete entrambe. E tanta qualità

28 maggio 2019 - 11:30
Lunghezza
4,36 metri
Larghezza
1,79 metri
Bagagliaio
467-1.410 litri

Nomen omen, dicevano i latini, il destino nel nome. Proprio il caso della Skoda Scala, che vuole scalare la sua personalissima piramide sociale per entrare a gamba tesa in un segmento combattutissimo, il C. Quello, per intenderci, di Ford Focus, Kia Ceed,  Volkswagen Golf e Peugeot 308, tanto per citarne qualcuna.

PASSO LUNGO, GAMBE DISTESE

Linee frastagliate, inconfondibilmente Skoda ma allo stesso tempo innovative per il Marchio ceco. Un esempio su tutti? Il vetro del lunotto, che scende fino ai gruppi ottici posteriori. Costruita sulla piattaforma MQB A0 – la stessa della Volkswagen Polo – Skoda Scala è lunga 4 metri e 36, larga 1,79, alta 1,47 m e vanta un bagagliaio che può contenere da 467 a 1.410 litri di valigie. Lo fa spingendo al massimo sul passo che per lei arriva a 2,65 metri, liberando quindi spazio per le gambe dei passeggeri. Al momento è l’auto del gruppo che sfrutta al massimo questa peculiarità.

SEMPRE CONNESSA

Ottima la dotazione tecnologica, con schermo touch in plancia da 6,5 a 9,2 pollici e nuovo sistema di infotainment, sempre connesso grazie alla e-sim nativa. Sull’allestimento più ricco c’è anche la strumentazione digitale da 10,2″.

ADAS PER TUTTI I GUSTI

Anche a livello di ausili alla guida, la Scala compie un salto in avanti arrivando nei modelli più completi alla guida autonoma di livello 2. Presenti il Front Assistant con riconoscimento pedoni, Lane Assistant, Adaptive Cruise Control con follow to stop (si ferma e riparte in autonomia sulle versioni con cambio DSG) e Driver activity Alert. Interessante l’evoluzione del Blind Spot Assitant che ora in Skoda hanno battezzato Side Assistant perché lavora in un raggio più ampio (fino a 79 metri) aumentando l’efficacia. Non mancano l’assistente al parcheggio e il Crew protect Assistant che in caso percepisca che l’incidente è inevitabile pretensiona le cinture cercando di salvaguardare al massimo l’incolumità dei passeggeri.

MOTORI

A spingere la nuova Skoda Scala pensano motori benzina TSI 1.0 (95 e 115 cv) e 1.5 (150 cv) mentre a tenere alta la bandiera del gasolio c’è un 1.6 TDI da 115 cv. Non manca all’appello un 1.0 G-TEC benzina/metano da 90 cv, disponibile entro fine 2019 ma solo con cambio manuale a sei marce. Il doppia frizione DSG a 7 rapporti si può invece avere sui benzina da 115 e 150 cv e con il 1.6 TDI.

QUATTRO ALLESTIMENTI

Quattro gli allestimenti al lancio: Active, Ambition, Sport e Style. Già sulla Active ci sono di serie cruise control adattivo, Front Assistant e Lane Assistant, oltre a clima manuale, Bluetooth e radio con display da 6,5″.

 

Commenta per primo