Alfa Romeo Stelvio: nuovi motori e prezzi più bassi

4 aprile 2017 - 15:04

L’Alfa Romeo Stelvio diventa più accessibile. Sinora disponibile con il 2.0 Turbo MultiAir da 280 cv e il 2.2 td da 210 cv e 470 Nm di coppia, ora la prima SUV della storia della Casa di Arese vede ampliarsi il listino grazie alle varianti meno potenti. Il prezzo d’attacco scende da 50.800 a 47.300 euro.


2.2 td da 180 cv anche a due ruote motrici
In attesa della Quadrifoglio da 510 cv, dall’inizio di aprile la Stelvio è disponibile con il 2.0 Turbo benzina MultiAir da 200 cv e il 2.2 turbodiesel da 180 cv. Quest’ultimo abbinabile alla trazione posteriore, così da contenere tanto il prezzo d’acquisto quanto il peso della vettura che risulta inferiore di 55 kg rispetto alla variante da 210 cv, corredabile della sola trazione integrale Q4. Tecnologia Q4 che, nel dettaglio, garantisce la ripartizione dei kgm tra gli assali in funzione del programma scelto mediante il selettore Alfa DNA. Una tecnologia che consente di optare per le modalità Natural, Dynamic, Advanced ed Efficiency adattando anche l’erogazione del motore, la servoassistenza dello sterzo e la taratura dell’elettronica. In condizioni ordinarie la spinta è indirizzata al 100% al retrotreno, mentre in caso di perdite d’aderenza sino al 60% della coppia può essere inviato all’avantreno


Si riducono potenza e coppia
Grazie alla trazione posteriore, l’ago della bilancia della Stelvio 2.2 td da 180 cv – unica variante 2WD della SUV di Arese – fa registrare una massa di 1.604 kg cui consegue, oltre a un comportamento dinamico particolarmente brillante, una percorrenza media di 21,3 km/l anziché 20,8 km/l. Invariato il cambio automatico a 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia, condiviso dal 2.0 turbo benzina da 200 cv. Dal canto proprio, il 2.2 turbodiesel da 180 cv è caratterizzato da una coppia lievemente inferiore alla versione da 210 cv: 450 Nm contro 470. La SUV italiana scatta comunque da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, risultando un secondo più lenta della “sorella” 4WD, e raggiunge una velocità massima di 210 km/h. Diversamente dalla variante a gasolio, l’entry level a benzina conferma la trazione integrale, passando così da 0 a 100 km/h in 7,2 secondi. Anche in questo caso, però, al downgrade della potenza segue una riduzione della coppia, dato che il 4 cilindri MultiAir da 200 cv sprigiona 330 Nm contro i 400 Nm garantiti dalla configurazione da 280 cv.


50.250 euro per la 2.0 turbo benzina da 200 cv
La Stelvio 2.0 turbo benzina da 200 cv sarà disponibile nel solo allestimento Super, proposto a 50.250 euro, mentre la 2.2 td da 180 cv, a listino nelle varianti Business, Super ed Executive, vedrà i prezzi partire da 47.300 euro. Immancabili, sotto il profilo tecnico, alcuni plus quali il pianale condiviso con la berlina Giulia, lo schematismo delle sospensioni a doppio braccio oscillante all’avantreno a multilink al retrotreno, la realizzazione in lega leggera (alluminio) di motore, freni, portiere, passaruota e portellone oltre alla disponibilità, a richiesta, degli ammortizzatori a controllo elettronico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Citroen C4, prezzi da 22.900 euro

BMW Serie 1 MSport

Promozione BMW Serie 1, da 160 euro al mese per la 116d MSport

Ford Fiesta Titanium vista in tre quarti

Incentivi auto, cinque modelli “per tutti” che godono degli sconti